Biscotti cuor di mela

biscotti cuor di mela

Chi vuole un biscottino?? 😀 Oggi vi suggerisco come preparare dei genuini biscotti cuor di mela con gelatina di melograno e cannella.
Questo dolcino, con i colori dell’autunno, ma anche dell’inverno, con la frolla, deliziosamente deliziosa, è una calda coccola per i pomeriggi accompagnati da una tisana, in compagnia di un buon libro, accoccolati sul divano con il partner o con i vostri pelosetti 😀 La gelatina di melograno, che conferisce ai biscotti una leggera nota aspra, è molto versatile: potrete utilizzarla, ad esempio, nello yogurt, o su una macedonia di frutta o, ancora, come topping sul gelato.
[qui trovate le ricette per altri biscotti!!]

Per la gelatina di melograno
550 g di succo di melegrane mature (io ne ho sgranate 5)
220 g di zucchero
il succo di mezzo limone

Per la frolla
500 g di farina 0
280 g di burro
180 g di zucchero di canna a velo (o zucchero a velo normale)
2 uova medie
1 pz di sale
un cucchiaio di estratto di vaniglia o i semi di una bacca

Per il ripieno dei biscotti
una mela rossa
cannella in polvere

biscotti cuor di mela

Iniziamo preparando la gelatina:
Sgraniamo i chicchi facendo attenzione a non inserire le pellicine bianche che renderebbero la gelatina amara.
Frulliamoli e filtriamoli, o se siete più attrezzate di me, spremeteli con un estrattore o una centrifuga. Otterrete il succo necessario per il nostro composto. Se volete, potete anche prepararne meno, l’importante è rispettare le proporzioni suggerite.
Poniamo il succo ottenuto in una casseruola a fondo doppio, versiamo lo zucchero e il succo del limone. Lasciamo cuocere a fuoco lento fino a che non si sarà addensato. A me son servite circa 1 ora e 30.
Versate in un barattoli di vetro, chiudete con il tappo e fate raffreddare la gelatina tenendo il barattolo a testa in giù.

Prepariamo la frolla.
Dunque, io ho preferito lo zucchero di canna perché volevo conferire alla frolla una nota leggermente più rustica. Per lasciare la granulometria della pasta ugualmente fine, ho pensato di realizzare uno zucchero a velo, ma di canna. In commercio si riesce a reperirlo, ma se avete a disposizione un macinacaffè, potrete più facilmente realizzarlo in casa. Se preferite, però, potrete tranquillamente utilizzare lo zucchero a velo bianco. Quindi, nel macina caffè, ho inserito 140 g di zucchero di canna e 40 g di amido di mais (perché lo zucchero a velo non è costituito solo da zucchero!!).

Ottenuto lo zucchero a velo di canna, lavoriamolo con il burro morbido, il sale e la vaniglia; inseriamo poi le uova e montiamo bene gli ingredienti. Infine aggiungiamo la farina. Lavoriamo velocemente, realizziamo un panetto quadrangolare e avvolgiamo con pellicola. Riponiamolo in frigo e lasciamolo riposare preferibilmente tutta la notte o per lo meno 3-4 ore.

Trascorso il tempo necessario, prepariamo i biscotti! Nei negozi di pasticceria, però, non sono riuscita a trovare il taglia biscotti a forma di mela.. ma non temete perché a tutto c’è rimedio, infatti io ho leggermente modificato uno stampino a forma di zucca e ho ottenuto una bella mela! 😀

Tagliamo la mela a fettine sottili e poi a piccoli bastoncini. Stendiamo la pasta di uno spessore di circa 5 mm; coppiamo i biscotti, mettiamo al centro un po’ di gelatina, poi i bastoncini di mela e una spolverata di cannella. Copriamo con un altro biscotto e schiacciamo i bordi con una forchetta. Potreste anche realizzare dei piccoli tagli decorativi sulla superficie superiore dei biscotti.

Infornate in forno caldo a 190° per circa 15 minuti.
Vi consiglio di realizzare prima i biscotti, poi di accendere il forno e mentre lui arriva a temperatura, di tenere i biscotti in frigo così la forma resterà perfetta.
Buoni pasticci!!! 😀

p.s. perdonate le tante foto, ma ci sono così tanti colori in questo periodo che non riuscivo a smettere di scattare!! 😀

Se la mia ricetta vi è piaciuta, seguitemi anche su instagram qui o su facebook qui!!
A presto!!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!