Pangrattato Giapponese (PANKO)

Il pangrattato Giapponese (PANKO) è una panatura a fiocchi usata per friggere gamberetti e verdure, conosciute come tempura nei ristoranti orientali. È una panatura a fiocchi molto leggera e rimane molto croccante dopo la frittura. A differenza del classico pangrattato che assorbe l’olio e tende anche ad inzupparsi, il PANKO rimane asciutto e molto croccante grazie ad una preparazione in forno per renderlo secco, senza umidità, così da non assorbire l’olio in cottura che scivolerà via dalla panatura. Il risultato finale sarà una frittura molto croccante e leggera perché priva di olio. Il PANKO è difficile da trovare in commercio nei comuni supermercati, quindi oggi vediamo come farlo in casa in maniera perfetta e velocissima.

PANKO pangrattato Giapponese
Pangrattato Giapponese (PANKO)
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura6 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

200 g pane bianco in cassetta (Per tramezzini )

Strumenti

Passaggi

Par fare il pangrattato Giapponese (PANKO), ho utilizzato il pane bianco per tramezzini. Il pane da utilizzare è quello bianco per tramezzini oppure il pane per toast ma a quest’ultimo andrà tolta la crosta e andrà utilizzato solo la parte bianca.

Pane per tramezzini
Pane per tramezzini

La seconda fase sarà quella di tagliare il pane a striscioline di circa un centimetro per facilitare l’inserimento nel contenitore del frullatore o in un qualsiasi mixer tritatutto.

Taglio in pane a striscioline
Taglio il pane a striscioline

Ho ricavato tutte le striscioline di pane bianco e ora posso inserirle nel contenitore del frullatore.

Preparo il pane per il frullatore

Frullo ad una velocità bassa per avere una prima panatura grossolana.

Frullo a velocità bassa
Frullo a velocità bassa

Dopo averlo frullato lo metto su una teglia abbastanza grande da avere uno strato di pane con spessore non più alto di un centimetro.

Teglia da forno
Dispongo il pane su una teglia

Ora per avere il pangrattato Giapponese (PANKO), il pane appena frullato andrà cucinato nel forno preriscaldato a 120°C per 20 minuti, in modo da togliere tutta l’umidità presente nel pane e renderlo asciutto e croccante ma senza bruciarlo.

Cuocio per 20' a 120°
Cuocio a 120° per 20′

Dopo circa 10′, mescolo il pane perché deve essere ben asciutto ma non si deve bruciare.

Mescolo il pane
Mescolo il pane

Trascorsi 20′ o il tempo necessario perché il pangrattato Giapponese (PANKO) risulti ben asciutto, lo tolgo dal forno e ancora caldo lo frantumo con le mani per avere delle dimensioni più piccole alternate ad altre più grandi per avere un effetto più croccante al palato.

Frantumo con le mani
Frantumo con le mani

Il pangrattato Giapponese (PANKO) è pronto e dopo averlo fatto raffreddare a temperatura ambiente, lo conserviamo in un contenitore ermetico fino al momento dell’utilizzo.

Conservare a temperatura ambiente
Conservare a temperatura ambiente

Il pangrattato Giapponese PANKO si conserva a temperatura ambiente fino a 2 settimane dalla preparazione .

Potrebbe anche interessarti:

Finto soffritto!

Mollicata per panatura e ripieni!

FOLLOW

Se ti è piaciuta la ricetta puoi seguirmi sui social!..

FACEBOOK

ISTAGRAM

YOUTUBE

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dadcook

Il solo modo per imparare a cucinare è cucinare.! Metti mi piace e seguimi per vedere centinaia di ricette semplici, gustose e veloci da realizzare👨‍🍳

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.