Roccocò napoletani

I Roccocò napoletani sono dei biscotti alle mandorle a forma di ciambella tipici del periodo natalizio. In Campania non possono mancare nei giorni di festa, cosi come gli struffoli, i mostaccioli e la pastiera. Infatti il loro profumo inconfondibile conferitogli dall’arancia e dal pisto ( mix di spezie, vedi in “Note e consigli finali” per poterlo realizzare), porta subito il Natale in casa.I miei roccocò sono fragranti, semplici e veloci da realizzare e non hanno nulla da invidiare a quelli preparati in pasticceria. Questa ricetta è perfetta per realizzare sia i roccocò morbidi sia i roccocò duri. Bene, mettiti all’opera per realizzare i miei roccocò napoletani seguendo le spiegazioni e le foto passo passo!

Roccocò napoletani ricetta originale
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni12 Roccocò
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i Roccocò napoletani

  • 400 gfarina 00
  • 220 gzucchero
  • 150 gmiele (millefiori o acacia)
  • 250 gmandorle (con la buccia)
  • 100 mlsucco d’arancia
  • 40 garancia candita
  • 200 mlacqua
  • 1 cucchiainopisto (vedi “Note e consigli”)
  • Mezzo cucchiainoammoniaca per dolci (bicarbonato di ammonio)

Per spennellare i Roccocò napoletani

  • 1tuorlo d’uovo
  • 1 goccialatte

Preparazione

  1. preparazione biscotti

    Per realizzare i roccocò napoletani inizia con il preparare la spremuta di arancia ed il tagliare l’arancia candita in piccoli cubetti (per tritarla completamente se non ti piace sentire sotto i denti il cedro puoi utilizzare un robot da cucina).

    Disponi la farina a fontana sul piano di lavoro e poni al centro lo zucchero, il miele, il pisto, l’arancia candita, l’ammoniaca [1]. Inizia a lavorare gli ingredienti aggiungendo poco alla volta prima il succo dell’arancia e infine l’acqua leggermente intiepidita ( devi ottenere un composto compatto e sodo, quindi regolati se aggiungere tutta l’acqua oppure no).

    Continua a lavorare l’impasto fino a che risulti omogeneo e simile alla pasta frolla. A questo punto aggiungi le mandorle e lavora il panetto fin quando non saranno ben inglobate e amalgamate [2]

  2. Roccocò napoletani

    Preleva dei pezzetti di impasto di circa 90 grammi l’uno e sul piano di lavoro arrotolali uno alla volta con le mani fino a formare dei cilindri spessi all’incirca 2 centimetri. Infine unisci le due estremità per formare una ciambella. Disponi i roccocò sulla placca da forno rivestita di carta forno, copri con un canovaccio e lascia riposare per circa 2 ore a temperatura ambiente [3]

    Trascorso il tempo di riposo spennella i roccocò con il tuorlo d’uovo miscelato ad un goccio di latte [4] e inforna in forno statico preriscaldato a 180 gradi nella parte medio-alta per 15, massimo 20 minuti per avere dei roccocò morbidi, facendo attenzione che non si scuriscano troppo. Non ti preoccupare se appena sfornati risulteranno morbidi, raffreddandosi induriranno.

  3. Roccocò napoletani ricetta originale

    Sforna i tuoi roccocò napoletani, lasciali raffreddare completamente e gustali. Buon appetito e auguri di buone feste!

Note e consigli

Il pisto è un mix di spezie tipico della tradizione napoletana che può essere acquistato nei supermercati più forniti oppure nei negozi specializzati in prodotti per pasticceria. Qualora non riuscissi a reperirlo puoi prepararlo in casa miscelando:

·        10 gr di cannella

·        2 gr di noce moscata

·        2 gr di pepe

·        2 gr di chiodi di garofano

·        2 gr di anice stellato

Dal composto ottenuto preleva mezzo cucchiaino che utilizzerai per i tuoi mostaccioli. Il mix di spezie che avanza puoi conservarlo in un contenitore ermetico anche per mesi ed utilizzarlo per altre preparazioni;

L’ammoniaca per dolci è un tipo di lievito utilizzato in pasticceria ed è perfetto per la preparazione di biscotti e crostate poiché li rende friabili. L’odore sgradevole che ha sparisce completamente in cottura. Puoi sostituire l’ammoniaca con il lievito per dolci, ma la tradizione napoletana prevede proprio l’uso della prima poiché, cosi come i roccocò, i mostaccioli risulteranno più leggeri e fragranti;

Se vuoi preparare i tuoi mostaccioli il giorno seguente conserva il panetto avvolto con pellicola trasparente in frigo e ponilo a temperatura ambiente un’ora prima rispetto a quando andrai a tagliare i rombi;

Puoi aggiungere all’impasto dei tuoi mostaccioli 30 grammi di arancia candita tritata finemente;

Per glassare i mostaccioli puoi sostituire il cioccolato fondente con il cioccolato bianco o al latte;

Se vuoi dei roccocò più duri prolunga la cottura 5 minuti (per un massimo di 25 minuti di cottura), ma attenzione che non scuriscano troppo, devono risultare dorati. Coprili con un foglio di carta forno qualora la superficie si colori eccessivamente;

Puoi sostituire le mandorle con le nocciole se le preferisci;

Puoi aumentare le mandorle (oppure le nocciole) fino a 100 grammi se vuoi dei roccocò più ricchi;

I roccocò si conservano bene per lungo tempo all’interno di una scatola di latta, di un contenitore a chiusura ermetica e in sacchetti di plastica per alimenti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Dabincucina

Il mio nome è Danila, ho 31 anni, una laurea in Psicologia e un sogno nel cassetto: condividere la mia passione per la cucina. Cucinare non è solo il mezzo che ci consente di nutrirci, ma rappresenta anche il desiderio di preparare qualcosa di buono per le persone a noi care, per sentirle più vicine a noi. Non mi occupo di cucina di alta classe, realizzo solo cose semplici fatte con accuratezza e amore. Perché "Il saper fare Semplice in Cucina" non è solamente un motto, ma il mio modo di vivere la cucina.

4 Risposte a “Roccocò napoletani”

  1. Come mescolare con abilità la cucina al prezioso talento che tanto appaga l’occhio.
    Di fronte alla giusta miscela tra bontà e bellezza, tutto il resto si annichilisce semplicemente nell’oblio.
    E niente, sopra soltanto Dio.

    Ancora complimenti Chef.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.