Panettone di Natale glassato

Il panettone di Natale glassato è una preparazione semplice e veloce che ti offre la possibilità di fare in casa con le tue mani un panettone dal profumo e dal sapore molto simili a quelli della ricetta tradizionale senza tempi di lievitazione lunghissimi e più impasti da preparare. Infatti il mio panettone richiede un unico impasto che va fatto lievitare solamente due volte, con tempi di riposo totali di circa 3-4 ore. Non aspettarti un’alveolatura identica a quella del panettone classico che si ottiene con 3 giorni di lavoro, ma ti garantisco che stupirai amici e parenti per la morbidezza di ogni fetta. Inoltre la glassa alle mandorle conferisce al panettone croccantezza e dolcezza e regala al prodotto finito un aspetto appetitoso e identico a molti dei panettoni glassati classici che vedi nelle vetrine delle pasticcerie. Bene che aspetti dunque? Mettiti all’opera e segui la mia ricetta del panettone di Natale glassato con spiegazioni e foto passo passo che ti renderanno la preparazione una passeggiata e come sempre dai un’occhiata alle Note e consigli che trovi a fine ricetta.

Panettone di Natale glassato
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzionistampo per panettone di 750 gr (circa 10 fette)
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il Panettone di Natale glassato

  • 500 gfarina Manitoba
  • 100 gburro
  • 120 gzucchero
  • 150 mlacqua
  • 2uova
  • 1tuorlo
  • 3.5 glievito di birra secco (oppure 15 grammi di lievito di birra fresco)
  • 1limone (buccia grattugiata)
  • 1arancia (buccia grattugiata)
  • 170 guva sultanina
  • 1 bustinavanillina
  • Mezzo cucchiainosale

Per la glassa del Panettone di Natale

  • 10 gamido di mais (maizena)
  • 15mandorle circa (non pelate)
  • 70 gzucchero
  • Mezzoalbume (circa 15 grammi)
  • q.b.granella di zucchero
  • q.b.zucchero a velo

Preparazione

  1. Preparazione Panettone di Natale glassato

    Per preparare il panettone di Natale glassato per prima cosa metti l’uvetta in ammollo in acqua tiepida. Nella planetaria (o in una ciotola) poni la farina, il lievito di birra secco (o il fresco sbriciolato), il burro a pezzetti, lo zucchero, le uova intere, il tuorlo, le scorze grattugiate di arancia e limone, la vanillina e metà dell’acqua totale (75 ml) e impasta per 1-2 minuti con il gancio a foglia (oppure a mano). Aggiungi poi la restante acque e il sale [1]

    Sostituisci il gancio a foglia con quello a uncino e impasta per 15 minuti a velocità 1 (la velocità bassa) fino ad ottenere un composto elastico e omogeneo [2] Passati i 10 minuti dei 15 totali di lavorazione capovolgi l’impasto per 2 volte in modo da conferire alla pasta maggiore forza.

  2. Preparazione Panettone di Natale glassato

    Aggiungi all’impasto l’uvetta ben strizzata e leggermente infarinata (in modo che in cottura non si depositi sul fondo). Impasta sempre a velocità bassa fino a quando l’uvetta non risulterà ben distribuita ed amalgamata all’intero composto [3]

    Rovescia l’impasto sul piano di lavoro e con le mani poco imburrate arrotondalo facendolo girare sul piano di lavoro fino a dargli una forma sferica regolare e liscia (pirlatura). Adagia con dolcezza l’impasto pirlato in una ciotola unta appena di olio, esegui un taglio a croce sul panetto e copri la ciotola con la pellicola. Riponi in forno con luce accesa (se vuoi anche preriscaldato a 50 gradi e poi spento) e lascia lievitare per circa 2-3 ore, l’impasto dovrà risultare triplicato di volume [4]

  3. Preparazione Panettone di Natale glassato

    Trascorso il tempo di riposo rovescia l’impasto sul piano di lavoro ed esegui nuovamente la pirlatura. Poni il panetto nello stampo di carta per panettone da 750 grammi (oppure stampo alto antiaderente per panettone imburrato precedentemente)) lascia lievitare di nuovo l’impasto coperto con un panno per circa un’ora sempre all’interno del forno spento con luce accesa (deve arrivare a due dita dal bordo) [5]

    Intanto prepara la glassa: Unisci in una ciotola l’amido di mais, lo zucchero semolato e l’albume e mescola bene per ottenere un composto omogeneo. Conserva in frigorifero fino al momento di utilizzarla.

    Non appena il panettone avrà terminato la sua lievitazione spalma delicatamente la glassa sulla sue superficie (io ho utilizzato il dorso di un cucchiaio). Completa con la granella di zucchero, le mandorle e lo zucchero a velo [6]

    Trasferisci il panettone nel forno statico preriscaldato a 180 gradi e lascia cuocere per circa 40 minuti. Nel caso iniziasse a imbrunire troppo copri il panettone con un foglio di alluminio. Fai sempre la prova stecchino (io ho utilizzato quello lungo per gli spiedini) e accertati che esca asciutto. Ogni forno è a sé per cui regolati in base alla conoscenza che hai del tuo forno.

  4. Panettone di Natale glassato

    Sforna il tuo panettone di Natale glassato e lascia ben raffreddare su di una gratella. Buon appetito!

Note e consigli

– Al posto dell’uvetta puoi utilizzare uguale quantità di gocce di cioccolato fondente infarinate cosi da non farle scendere sul fondo in cottura;

– Se lo gradisci, puoi aggiungere 30 grammi di cedro misto;

– Puoi utilizzare anche meno lievito (1 grammo per quello secco e 5 grammi di quello fresco) e lasciare lievitare l’impasto in frigo. Un 12 ore di lievitazione in frigo dovrebbero andare bene. Il giorno dopo spostalo dal frigo e ponilo a temperatura ambiente per circa 30 minuti e fai lievitare come da ricetta fino a due dita dal bordo dello stampo;

– Puoi utilizzare anche lo stampo di carta per il panettone di tipo basso da 750 gr con la stessa dose di ingredienti, oppure stampo per panettone da 1 kg per ottenere un panettone leggermente più basso;

– Il panettone di Natale glassato si conserva bene per 3-4 giorni ben chiuso in buste grandi per alimenti oppure avvolto all’interno di fogli di alluminio.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Dabincucina

Il mio nome è Danila, ho 31 anni, una laurea in Psicologia e un sogno nel cassetto: condividere la mia passione per la cucina. Cucinare non è solo il mezzo che ci consente di nutrirci, ma rappresenta anche il desiderio di preparare qualcosa di buono per le persone a noi care, per sentirle più vicine a noi. Non mi occupo di cucina di alta classe, realizzo solo cose semplici fatte con accuratezza e amore. Perché "Il saper fare Semplice in Cucina" non è solamente un motto, ma il mio modo di vivere la cucina.

6 Risposte a “Panettone di Natale glassato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.