Pizzette fritte di scarola

Pizzette fritte di scarola, un golosissimo antipasto finger food che a tavola andrà a ruba. Preparetene quindi in abbondanza perchè tutti saranno pronti a chiedere il bis! Un sofficissimo e saporito guscio di pasta per pizza – utilizzate quella classica con lo strutto nell’impasto- farcito di scarole saltate in padella con olive e capperi, secondo la più genuina delle tradizioni napoletane. Ogni boccone sarà una delizia e potete accompagnarlo ad altre appetitose fritturine magari per un buffet in piedi o una festa tra amici!

pizzette fritte di scarola
  • Preparazione: 15 (+ 1 ora circa lievitaz) Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 20 pezzi
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Farina 00 500 g
  • Lievito di birra fresco 10 g
  • acqua 1/4 l
  • Strutto 1 cucchiaio
  • Sale 1 pizzico
  • Zucchero 1 pizzico
  • Scarola riccia 2 mazzetti
  • Olive di Gaeta 2 cucchiai
  • Capperi sotto sale 1/2 cucchiaio
  • Aglio 1 spicchio
  • olio extravergine di oliva 3 cucchiai
  • Sale
  • Pecorino romano q.b.
  • Olio di semi di arachide q.b.

Preparazione

  1. Preparate per prima cosa l’impasto per pizza, seguendo le istruzioni che trovate qui. Fatelievitare l’impasto fino ache raddoppia di volume e se per caso avanza, potete lasciarlo in frigo ancora 24 ore perchè non perde la lievitazione.

    Nel frattempo pulite le scarole (potete usare per velocizzare l’operazione anche quelle già imbustate fresche, dovete solo togliere le foglie meno fresche) togliendo il terriccio e poi sminuzzandole lavandole sotto  l’acqua corrente. Fate poi bollire le scarole in abbondante acqua bollente e salata scolatele una volta lessate (dopo circa 10 minuti al massimo) poi trasferitele in una padella dove in precedenza avete fatto rosolare lo spicchio d’aglio nell’olio evo. Unite anche le olive denocciolate e i capperi dissalati e se vi piace anche un pizzico di pecorino romano. Fate insaporire  a fiamma moderata per qualche minuto poi spegnete e lasciate raffreddare.

    Stendete la pasta per pizza con l’aiuto di un matterello su un piano infarinato e posizionate a intervalli regolari in  piccoli mucchietti le cucchaiate di scarole poi ricoprite gli stessi con la pasta per la pizza e ritagliate con un tagliapasta tanti calzocini semiovali. Fate attenzione alle dimensioni: troppo ripieno rischia di far bucare l’impasto, quindi aiutatevi con i rebbi di una forchetta a sigillarli.

    Una volta realizzate le pizzette di scarola, sistematele su un cannovaccio spolverato di farina e fate riscaldare almeno 4 cucchiai di olio di semi di arachide in una larga padella. Friggete le pizzette poche per volta, tenendo sempre l’olio caldo, girandole più di una volta per renderle gonfie leggere e ben dorate. Una volta pronte sistematele su un piatto da portata e servite immediatamente. Buon appetito a tutti!

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.