Fusilli al ragù di bolognese e funghi

I fusilli al ragù di bolognese e funghi sono un sostanzioso primo piatto adatto per occasioni speciali, come il pranzo della domenica in famiglia per esempio. Si tratta di una ricetta collaudata, molto apprezzata in casa nostra, perciò ve la propongo perché è anche molto semplice da realizzare.

fusilli al ragù di bolognese e funghi
fusilli al ragù di bolognese e funghi

Fusilli al ragù di bolognese e funghi

Ingredienti per 4 persone

350 g di pasta formato fusilli (ho usato i nuovi fusilli della Barilla)

400 g di macinato di maiale e bovino

1 barattolo di polpa di pomodoro a pezzetti

4 cucchiai di olio evo

1 noce di burro

150 g di funghi champignon ridotti a listarelle

1 carota

1 cipolla piccola

1 gambo di sedano

1 ciuffo di basilico fresco

1 bicchiere di vino rosso

sale e pepe

parmigiano grattugiato q.b.

Preparazione

In una pentola dal fondo spesso fate rosolare nell’olio il soffritto di verdure preparato con la carota il sedano e la cipolla affettati e tritati unendo anche la noce di  burro. Appena è pronto il soffritto unite i funghi champignon tagliati a listarelle, e fateli ammorbidire cuocendo per una decina di minuti. A questo punto unite anche il macinato di carne, fate ben amalgamare e sfumate con il vino rosso.

Quando il vino darà evaporato potete aggiungere la polpa di pomodoro, insieme ad almeno un paio di mestoli di acqua. Ricordate di regolare di sale e di pepe e poi coprite il ragù di bolognese e funghi con un coperchio accostato e fate sobbollire a fiamma moderata per un paio di ore.

Mano a mano che il sugo si cuoce, controllate che non si secchi troppo. Verso la fine della cottura unite il basilico fresco spezzettato con le mani e potete anche aggiustare di sale se necessario e aggiungere un cucchiaio di parmigiano grattugiato.

Nel momento in cui il ragù è pronto potete cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata – ho scelto i nuovi fusilli della Barilla ma vanno benissimo anche altri formati come le classiche tagliatelle o i rigatoni, formati che però “trattengano” bene il sugo – scolatela al dente e conditela in una zuppiera con il ragù, calcolando almeno un mestolo pieno per persona.

Servite la pasta immediatamente, aggiungendo se preferite altro parmigiano. Buon appetito a tutti!

Se ti è piaciuta questa ricetta puoi commentare e condividerla sui social e puoi continuare a seguire il blog anche sulla sua pagina facebook: cliccando Mipiace potrai leggere tante altre novità e ricette.

Precedente Food trend 2017: dal colore viola allo Street food etnico Successivo Ruote di pasta alle zucchine piselli e crudo croccante