carciofi mammarelle da sfogliare alla napoletana

conoscete i carciofi mammarelle da sfogliare alla napoletana? qui da me è una tradizione culinaria che in occasione della Pasqua si rinnova ogni anno. praticamente un finger food, molto semplici da fare, squisitissimi nella loro bontà, sono un riuscito antipasto accompagnati da salumi e formaggi, insieme al loro classico condimento a base di olio, sale  e pepe.

carciofi mammarelle da sfogliare alla napoletana

ingredienti per 4 persone

4 grossi carciofi mammola (o mammarelle in Campania)

1 spicchio d’aglio

2 bei ciuffi di prezzemolo fresco

pecorino romano in scaglie q.b.

sale e pepe q.b.

olio evo per condire q.b.

procedimento

prendete i carciofi e puliteli dalle foglie esterne più dure tagliando i gambi. poi aprite le foglie battendoli su uno spigolo di un tavolo.

DSC01367una volta scostate le foglie, riempitele con l’aglio tagliato a fettine e il prezzemolo tritato, aggiungete il pecorino a pezzettini, un pizzico di sale e una spolveratina di pepe.

 

 

DSC01371mettete i carciofi in piedi -aiutandovi semmai con un barattolo vuoto  -in una pentola colma di acqua. calcolate dal momento dell’ebollizione almeno un 45 minuti abbondanti per la loro cottura. in ogni caso, se il gambo risulta tenero con la prova della forchetta, i carciofi sono cotti al punto giusto.

 

DSC01377scolateli dalla loro acqua di cottura per bene, e serviteli a tavola, rigorosamente accompagnati a parte da un intingolo a base di  olio e sale, dove attingere mano a mano le foglie di carciofo e tutto il resto del cuore.

 

 

un modo più semplice e genuino per gustare questo prodotto di stagione secondo me non esiste, e voi cosa ne pensate? mai assaggiati cucinati così?

carciofi mammarelle da sfogliare alla napoletana
carciofi mammarelle da sfogliare alla napoletana

Ti è piaciuta questa ricetta? Hai una domanda o un consiglio da darmi? Perché non fai un salto sulla mia fan page di Facebook? cliccando “mi piace” potrai essere aggiornato su tutte le ultime novità e le ricette appena pubblicate! 

 

 

Precedente pasta al forno con besciamella e asparagi Successivo fettuccine tricolore - ricetta primo