Schiacciata di carnevale alla Fiorentina

La schiacciata di carnevale alla Fiorentina è il dolce tipico di carnevale con lo stemma di Firenze a forma di giglio. La ricetta l’ho avuta da mia nipote che abita in Toscana, vi assicuro che la cosa più difficile è disegnare lo stemma, io l’ho copiato dal computer sul cartoncino bianco. Poi ho ritagliato lo stemma ho fatto dei forellini  su cui ho infilzato gli stuzzicadenti e poggiato sopra la schiacciata perchè non si muovesse…

DSCN9883

Ingredienti:

– 200 grammi di farina biologica 00;
– 120 grammi di zucchero semolato;
– 1 cucchiaio di olio di semi di girasole;
– 100 ml di latte parzialmente scremato a temperatura ambiente;

– 2 uova biologiche a temperatura ambiente;
– la buccia grattugiata e il succo di un’arancia del peso di 200 grammi;
– 1 bustina di lievito per dolci;
– zucchero al velo q.b.

 

P1060773

Preparazione.

In una ciotola mettete i 2 albumi e montateli a neve, in un’altra mettete i 2 tuorli e sbattete con le fruste elettriche aggiungendo lo zucchero un po alla volta.

Proseguite con la frusta a mano e unite 200 grammi di farina setacciata con il lievito, alternandola con 30 ml di olio di semi, 100 ml di latte e il succo e la buccia grattugiata di 1 arancia ben lavata e asciugata.

Unite con delicatezza gli albumi montati mescolando dal basso verso l’alto. Ungete ed infarinate uno stampo rettangolare di cm 25×20, se lo stampo è più grande la schiacciata  verrà più bassa, viceversa se più piccolo più alta.

Cuocete la schiacciata alla Fiorentina in forno statico a 180 gradi per 15 minuti, tutto dipende dal vostro forno, fate sempre la prova stecchino dopo che il dolce è un po dorato, se esce asciutto e pronto.

Sistemate lo stemma come spiegato sopra e vedete sulla foto e spolverizzate di zucchero al velo.

P1060769

Precedente Piadina aromatica Successivo Plumcake dal cuore cremoso

2 commenti su “Schiacciata di carnevale alla Fiorentina

  1. Annamaria Falletti il said:

    Io ho tagliato il giglio dall’interno, lasciando solo un bordo sottile. Quindi lo appoggio sulla schiacciata (già spolverizzata con lo zucchero a velo) e, con l’aiuto di un colino a maglie molto fitte, setaccio sulla parte interna del giglio del cacao amaro. Così la schiacciata è tutta bianca e il giglio è marrone scuro e risalta di più, oltre ad essere più gustoso.

Lascia un commento