Pollo al forno sabbioso

Il pollo al forno sabbioso è un secondo piatto che sarà gradito da tutti i vostri commensali. Croccante fuori e morbido dentro…Mi raccomando usate il pangrattato fatto da voi con il pane avanzato! Se non possedete la macchinetta usate la grattugia a mano. Adesso prepariamo insieme il nostro pollo al forno sabbioso e …Buon appetito!

Pollo al forno sabbioso:-Ingredienti per 6 persone, tutto dipende dalla loro fame

  • Un chilo e 500 grammi di sovracosce di pollo
  • 2 peperoni rossi non troppo grandi
  • 600 grammi di patate
  • 2 cipolle di media grandezza
  • 3 pomodori freschi maturi oppure pelati in scatola
  • 4 cucchiai di pangrattato preferibilmente fatto da voi
  • 1 cucchiaio di aghi di rosmarino fresco tritato
  • 1 cucchiaio di origano quello a mazzetti sbriciolato tra i palmi delle mani
  • 3 cucchiai di olio di oliva extravergine di oliva
  • Sale e pepe

Procedimento;-

  • Togliete la pelle alle sovracosce di pollo, e praticate in ognuna un taglio centrale senza arrivare fino in fondo, cosi facendo non solo si insaporisce meglio ma si cuoce prima.
  • Sbucciate le patate tagliatele a spicchi e lavatele. Asciugatele bene, tagliate i peperoni a pezzetti, affettate la cipolla non troppo sottile mi raccomando e tagliate a pezzi anche il pomodoro.
  • Ponete le nostre verdure in una terrina abbastanza capiente, unite il rosmarino, l’origano, l’olio, il sale e il pepe. Mescolate bene tutto e fate riposare per 5 minuti.
  • Rivestite la teglia del forno con la carta forno e sistemateci le verdure. Strofinate le sovracosce di pollo ognuna con un pizzico di sale e pepe e sistemate anch’esse nella teglia.
  • Cuocete in forno statico a 200 gradi per i primi 25 minuti, cospargete il pangrattato in superfice e proseguite per altri 25 minuti a 250 gradi.
  • Se vi piacciono le mie ricette continuate a seguirmi, iscrivetevi alla newsletter basta scrivere il vostro indirizzo di posta elettronica che rimarrà segreto, Grazie mille!

 

Precedente Involtini di fesa ovvero quadrifoglio Portafortuna Successivo Muffins dorati e salutisti

Lascia un commento