Insalata di riso svuota frigo

L’insalata di riso svuota frigo è un piatto tipico estivo quella che ho preparato oggi vi piacerà, il mio consiglio è di usare verdure sott’aceto e poi condire con olio evo. Le carote sono un’ortaggio che a casa mia non devono mai mancare, grattugiate a julienne con l’apposito attrezzino. Vi consiglio le carote fresche perchè danno una nota di croccantezza e inoltre il loro sapore dolce insieme al tonno e le uova sode vanno a contrastare il sapore acidulo delle olive, i capperi. Adesso mettiamoci all’opera

DSCN4955

Insalata di riso

 

Ingredienti per 4 persone:-

  • 300 grammi di riso parboiled
  • 160 grammi di tonno al naturale, va bene anche quello sott’olio
  • 2 carote fresche
  • 150 grammi di formaggio asiago fresco
  • 2 uova biologiche sode
  • 50 grammi di olive verdi denocciolate
  • 2 cucchiai di capperi sott’aceto
  • Rucola q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Sale e pepe

DSCN4953

Preparazione:-

  • Lessate bene al dente il riso in acqua salata, dopo averlo scolato passatelo sotto l’acqua corrente per fermarne la cottura e travasatelo in un vassoio finchè non si raffredda.
  • Lavate le uova con il bicarbonato e fatele rassodare per 8 minuti a partire del primo bollore passate in acqua fredda e sgusciatele.
  • Sbucciate e lavate le carote, asciugatele e grattugiatele con l’apposito attrezzino o la grattugia dal lato dei fori larghi.
  • Tagliate a fettine le olive verdi, strizzate i capperi, sminuzzate il tonno, spezzettate le uova e tagliate il formaggio prima a strisce poi a cubetti.
  • Vi consiglio di tenere in frigo il riso e il condimento in due contenitori separati. Un’ora prima di servire l’insalata condite sempre da separati e poi riunite il tutto con un po di rucola tritata.
  • Guarnite con qualche foglia di rucola e cetriolini, ricordate di coprire i contenitori con pellicola trasparente prima di conservare in frigo l’insalata di riso.
  • Iscriviti alla newsletter lascia la tua e-mail e conferma l’iscrizione, riceverai le mie ricette!

Precedente Involtini di patate e wurstel Successivo Torta al latte con pesche

Lascia un commento