Dolce Elena, la sorella simile

Dolce Elena…la bella tra le belle, una golosità da provare assolutamente…le nostre papille gustative ci ringrazieranno! La sorella simile alla “Pasta Elena” La differenza sta nel pan di spagna semplificato e di sicura riuscita, con queste dosi vengono 12 dolci.

Dolce Elena, la sorella simile

Ingredienti per 12 pezzi:-

  • 3 uova biologiche a temperatura ambiente
  • 150 grammi di zucchero
  • 130 grammi di farina biologica 00
  • 50 ml di latte parzialmente scremato a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • Un pizzico di sale
  • Pasta di zucchero bianca q.b.
  • Un cucchiaio di miele
  • 50 grammi di mandorle
  • 12 mandorle intere per guarnire
  • Per la bagna:-1 bicchiere di plastica scarso, 1 cucchiaio di liquore Maraschino 1 cucchiaio di zucchero a velo.
  • Per la crema:- 300 grammi di ricotta di pecora, 100 grammi di zucchero al velo

Procedimento:-

  • Per prima cosa preparate la crema, prendete la ricotta mettetela in una ciotola dai bordi alti insieme allo zucchero al velo e schiacciatela un po con i rebbi della forchetta.
  • Proseguite con lo sbattitore elettrico al minimo finchè la nostra crema sarà ben amalgamata, coprite con un coperchio o con la pellicola per alimenti e ponetela in frigo.
  • Preparate il pan di spagna:- 
  • Sbattete a neve i tre albumi con un pizzico di sale poi sbattete i tuorli con lo zucchero, e il latte, gradualmente unite la farina setacciata con il lievito. Infine unite gli albumi.
  • Mescolate dal basso verso l’alto con l’ausilio della spatola di silicone, imburrate e infarinate 12 stampini eliminando la farina in eccesso.
  • Riempiteli con l’impasto della nostra Dolce Elena e cuocete in forno ventilato a 180 gradi per 20 minuti circa, dipende dal vostro forno oppure in forno statico a 170 gradi. Non devono dorare troppo.
  • Tagliate a metà ogni dolce e bagnateli con lo sciroppo di acqua, maraschino e zucchero, e farcite con 2 cucchiai scarsi di crema di ricotta.
  • Spennellate ogni dolce sui bordi con miele che avrete diluito con un po di acqua e rotolateli sulla granella di mandorle tostate, in superfice mettete un disco di pasta di zucchero e una mandorla tostata al centro.

Precedente Pesce spada con dadolata di verdure e citronette Successivo Ciambella di pasta con melanzane grigliate

Lascia un commento