Biscotti Esse di Raveo

I biscotti Esse non sono buoni…di più!  Croccanti e friabili, uno non basta, mentre scattavo le foto ne ho fatti fuori due..e non era neanche l’ora della merenda, bensì appena dopo pranzo! I nostri biscotti prendono il nome e la forma della lettera esse dell’alfabeto, sono tipici Friulani preparati tantissimi anni fa, di preciso negli anni venti, da Emilio Bonanni a Raveo un paesino vicino alle prealpi Carniche. Vi racconto un aneddoto:- Dedico questi biscotti a mio marito, i miei figli e i miei nipoti, che oltre ad avere il doppio cognome che inizia con la esse, alcuni di loro anche il nome!! 😉

Biscotti Esse di Raveo

Ingredienti per 20 biscotti:-

  • 200 grammi di farina biologica 00
  • 100 grammi di zucchero (io ne ho messo 80 grammi)
  • 50 grammi di burro
  • 40 grammi di margarina senza grassi idrogenati
  • 1 uovo biologico a temperatura ambiente
  • Mezza bustina di lievito per dolci
  • Zucchero al velo quanto ne basta per cospargere i biscotti
  • Un pizzico di sale

Procedimento:-

  • Togliete la margarina e il burro almeno un’ora prima dal frigorifero fatelo a pezzetti e lavoratelo con lo zucchero, il sale e il lievito setacciato.
  • Aggiungete un po per volta l’uovo che avrete sbattuto leggermente in precedenza, amalgamate l’impasto dei nostri biscotti ed unite la farina in due volte.
  • Impastate velocemente e ricoprite l’impasto con la pellicola trasparente. Tenetela  un’ora in frigo e poi procedete con la preparazione dei biscotti.
  • Prelevate 25 grammi dall’impasto e fate 20 porzioncine che terrete in un vassoio oppure un grande tagliere. Fate dei rotolini e dategli la forma della lettere Esse.
  • Disponeteli nella teglia ricoperta di carta forno e cuoceteli in forno statico a 170 gradi per 25 minuti circa, tutto dipende dal vostro forno, ognuno è diverso dall’altro!
  • Sfornateli e lasciateli intiepidire prima di staccarli dalla carta forno, quando saranno freddi cospargeteli con un po di zucchero a velo e…gustateli, a colazione e quando ne avete voglia!

Precedente Straccetti di pollo e carote, piselli e semi di lino Successivo Biscotti da inzuppo con lo stecco

Lascia un commento