Arrosto al forno con patate

L’arrosto al forno con patate è il secondo piatto per eccellenza…. quello che mette tutti d’accordo. Quando si porta in tavola fa subito festa, fatevi consigliare dal vostro macellaio di fiducia…. Io ho scelto la sottofesa di vitello e vi assicuro che il risultato è stato ottimo, carne morbida e non stopposa 🙂

12458629_1719438904959014_636952535_o
12443593_1719438911625680_2078056285_o

Ingredienti per 6 persone:

– sotto fesa di vitello kg 1,200;
– 2 spicchi di aglio;
– 1/2 bicchiere di vino bianco;
– 1 bicchiere di plastica di brodo vegetale;
– 2 rametti di rosmarino;
– 6 foglie di salvia;
– 1 cucchiaio di salvia secca tritata oppure quella già pronta;
– kg 1,500 di patate;
– 20 grammi di burro;
– 2 cucchiai di olio evo.

Preparazione.

Inserite un rametto di rosmarino e le foglie di salvia sotto la retina dell’arrosto e massaggiatelo con il sale, in una padella antiaderente mettete 20 grammi di burro e 2 cucchiai di olio evo.

Rosolate l’arrosto girandolo un paio di volte finché non si sarà formata una crosticina dorata, mi raccomando non pungete la carne si disperderebbe il succo interno che la tiene morbida. Lavate e sbucciate le patate e tagliatele a spicchi grandi.

In una teglia rettangolare dai bordi alti di cm 36 x 26 mettete l’intingolo della rosolatura e ponete l’arrosto nel mezzo.

Mescolate le patate a cui avrete aggiunto sale, pepe e salvia e rosmarino tritati e mettetele ai due lati accanto alla carne. Mettete anche uno spicchio di aglio per parte.

Versate il vino bianco sopra l’arrosto e un di brodo, il resto lo aggiungerete dopo. Infornate a 180 gradi per 30 minuti, trascorso questo tempo girate l’arrosto e mescolate piano le patate, se sono cotte le togliete oppure continuate a cuocerle insieme alla carne per altri 40 minuti.

Al bisogno aggiungete il resto del brodo, appena cotto fate riposare la carne avvolta in carta forno e affettate l’arrosto solo quando è tiepido.

Ponete la carne con le patate ai lati nel piatto da portata, ricordate di togliere l’aglio…. e servite i vostri commensali…Buone feste!

Precedente Biscotti Tirolesi Successivo Tartufi senza lattosio

Lascia un commento