Torta salata di spinaci e Piccolo Cuore

La torta salata di spinaci è un rustico molto goloso e appetitoso. Realizzato con un guscio croccante di pasta brisé e un ripieno morbido di spinaci e formaggio Piccolo Cuore, è un ottimo antipasto, finger food o addirittura piatto unico. E’ una torta che si prepara molto velocemente e che vi salva in molte occasioni. Quindi non c’è nessun motivo per non cucinarne subito una.

 

 

Seguimi anche su FACEBOOK

torta salata di spinaci

Torta salata di spinaci e Piccolo Cuore

Ingredienti

1 rotolo di pasta brisè

500 g di spinaci freschi

1 uovo

40 g di Parmigiano

100 g di formaggio Piccolo Cuore

½ bicchiere di latte

20 g di burro

2 cucchiai di pangrattato

Sale

 

torta salata di spinaci

Torta salata di spinaci e Piccolo Cuore

Procedimento

Per preparare la torta salata di spinaci la prima cosa da fare è ovviamente pulire gli spinaci. Eliminate le radichette e le foglie sciupate e lavateli più volte sotto l’acqua, per eliminare tutta la terra.

In una grossa padella fate sciogliere il burro e unite gli spinaci. Cuoceteli, coperti da un coperchio, a fiamma viva per 7-8 minuti. Quindi salateli e non appena saranno appassiti spegnete la fiamma, aggiungete il parmigiano e lasciateli raffreddare.

Una volta raffreddati gli spinaci, procedete con la farcia.

In una terrina sbattete l’uovo, con un pizzico di sale. Appena inizia a montare leggermente aggiungete il mezzo bicchiere di latte.

Amalgamate il tutto ed aggiungete gli spinaci e il formaggio Piccolo Cuore privato della crosta e tagliato a dadini.

Nel frattempo srotolate la pasta brisè e senza togliere la carta in essa contenuta foderate una tortiera (possibilmente a cerniera) . Bucherellate la base, spolverate con 2 cucchiai di pangrattato e unite il composto di spinaci.

Infornate la vostra torta salata di spinaci e Piccolo Cuore e cuocetela nel forno già caldo a 180 °C per circa 35 minuti o fino a che non sarà di un bel colore dorato.

Sfornate e una volta tiepida sformatela.

Precedente Pesto di pistacchi di Bronte DOP Successivo Cipolline borettane in agrodolce