Crea sito

Tagliatelle porcini e cicoria

tagliatelle porcini e cicoria

Le TAGLIATELLE PORCINI E CICORIA sono un primo rustico e saporito della tradizione del Centro Italia, ricco di gusto e di profumi, adatto ad un pranzo estivo o di inizio autunno, quando i funghi danno il meglio di sè.

Il piatto, di semplice realizzazione, coniuga al meglio gusti e profumi: le tagliatelle ruvide e rugose sono avvolte dall’aroma e dalla dolcezza dei funghi, dall’intensità cremosa del pecorino, dal gusto rustico e un poco amarognolo della cicoria. Insomma, provatelo e capirete da soli quanto è buono…

Sponsorizzato da Luciana Mosconi

tagliatelle porcini e cicoria
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 350 g Fettuccine all’uovo (Luciana Mosconi)
  • 500 g Funghi porcini
  • 500 g Cicoria
  • 2 spicchi Aglio
  • 1/2 bicchiere Vino bianco secco
  • q.b. Pecorino (in scaglie)
  • 40 g Pecorino (grattugiato)
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale
  • Peperoncino (facoltativo)

Preparazione

  1. tagliatelle porcini e cicoria

    Per preparare questo semplice e gusto piatto di TAGLIATELLA PORCINI E CICORIA iniziate con la pulizia della cicoria. Eliminate l’estremità terrosa, le foglie danneggiate e mettete la cicoria a bagno in una bacinella o nel lavabo della cucina. Sciacquate la cicoria almeno un paio di volte fino a quando l’acqua non uscirà pulita.

    A quel punto, lasciatela in acqua per 10-15 minuti in maniera tale che se vi è dell’altra terra, si depositerà sul fondo del lavello.

  2. Scolatela e bollitela in acqua bollente e salata per 5 minuti. Scolatela in acqua e ghiaccio per bloccarne la cottura e fissare il colore. Quindi scolatela e tenetela da parte.

  3. Nel mentre dedicatevi alla pulizia dei funghi porcini.

    Con l’aiuto di un coltellino affilato dalla lama liscia cominciate a eliminare la parte terrosa sul gambo, raschiandolo con delicatezza fino ad eliminare qualsiasi traccia di terra.

    Può succedere che i funghi che avete acquistato o raccolto contengano dei parassiti. Per ovviare a questo inconveniente, procedete in questo modo: prendete un foglio di giornale, mettetelo in un luogo fresco e adagiatevi i funghi con la testa rivolta verso il basso.

  4. Questo farà si che i vermetti, che hanno la tendenza a salire e che non amano l’odore del giornale, raggiungano la parte finale del gambo; in questo modo quando si andrà a staccare la parte finale del fungo, con la terra si elimineranno anche gli «ospiti» sgraditi. Pulite i porcini con una pezza asciutta.

    Prendete un canovaccio morbido, inumiditelo e strofinatelo su tutte le parti del porcino, pulendolo a fondo. Questa è un’operazione indispensabile perché questi tipi di funghi non vanno mai lavati: sono molto spugnosi, assorbono immediatamente l’acqua diventando mollicci e perdendo gran parte del loro delicato sapore.

  5. Con un movimento rotatorio (fatelo con delicatezza per evitare di rompere il fungo), separate la cappella del porcino dal gambo. State attenti a non rompere o spezzare uno o l’altro.

    Una volta puliti, potete affettare i funghi: mettete le cappelle sul tagliere con la parte bombata rivolta verso l’alto e dividetele a fettine con tagli paralleli. Mentre i gambi tagliateli a rondelle e se sono troppo grandi tagliateli in quattro.

  6. Ponete sul fuoco una padella capiente con olio, uno spicchio di aglio e se lo amate con del peperoncino . Lasciatelo insaporire a fuoco dolce, quindi unite i funghi e cuoceteli a fiamma vivace per 10 minuti. Sfumate con il vino e lasciatelo evaporare. Aggiustate di sale e togliete dal fuoco.

  7. In un’altra padella con altro olio e uno spicchio di aglio fate saltare la cicoria ben strizzata a tagliuzzata, per 5 minuti aggiustando di sale. Unite i funghi e lasciate insaporire per qualche minuto.

  8. Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata lasciandole al dente. Scolatele nella padella con il condimento, aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e terminate la cottura. A fuoco spento unite un filo d’olio a crudo, una manciata di pecorino e mantecate.

    Impattata le vostre TAGLIATELLE PORCINI E CICORIA e decorate con delle sfoglie di pecorino.

  9.  

    GUARDA ANCHE:

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.