Rose del deserto

Le rose del deserto sono biscotti facilissimi e veloci da preparare. Morbidi dentro e croccanti fuori sono davvero piacevoli da sentire sotto i denti. Perfetti da mangiare per la prima colazione ma anche per la merenda di tutta la famiglia. Il loro nome deriva infatti dall’omonima formazione minerale giallo-ocra composta di cristalli di gesso, che si forma in determinate condizioni climatiche, ovvero nelle zone desertiche

 

 

Seguimi anche su FACEBOOK 

rose del desertoRose del deserto

Ingredienti 

200 g di burro a temperatura ambiente

200 g di zucchero semolato

2 uova medie a temperatura ambiente

4 g di lievito per dolci

350 g di farina 00

100 g di uvetta sultanina ammorbidita in acqua calda per almeno mezz’ora

100 g circa di fiocchi di mais (corn flakes)

 

 

Procedimento 

La preparazione delle rose del deserto è un’ operazione davvero facile, veloce e alla portata di tutti.

Come prima cosa mettete l’uvetta in ammollo in acqua tiepida per 15 minuti. Nel frattempo in una ciotola lavorate a crema, aiutandovi con le fruste elettriche, lo zucchero con il burro ammorbidito.

Aggiungete le uova uno alla volta e amalgamate bene.

Setacciate la farina con il lievito e aggiungetela alla crema. Scolate l’ uvetta, tamponatela con della carta assorbente, aggiungetela all’impasto e mescolate delicatamente. Otterrete un impasto piuttosto sodo e malleabile.

Versate i fiocchi di mais in un contenitore basso e largo. Aiutandovi con due cucchiai formate delle palline di impasto e rotolatele nei fiocchi di mais, fino a ricoprirle quasi interamente.

Ponete le palline di impasto su una teglia rivestita di carta forno, lasciando circa 5 cm tra l’una e l’altra.

Infornate le vostre rose del deserto in forno preriscaldato a 170 ° per 20-25 minuti.

Lasciate raffreddare i biscotti rose del deserto su una gratella e una volta fredde cospargeteli di zucchero a velo.

Servite i biscotti rose del deserto a colazione o a merenda con un tè caldo.

 

 

Precedente Cotoletta di agnello Successivo Uova sode fritte