Pasta frolla integrale

La pasta frolla integrale è l’ideale per realizzare crostate oppure biscotti leggeri per la prima colazione. L’uso di farina integrale rende il piatto più salutare grazie al contenuto di fibre e ceneri presenti tipicamente in farine non troppo raffinate.

 

Seguimi anche sui social

FACEBOOK         INSTAGRAM         PINTEREST         TWITTER         YOUTUBE

pasta frolla integrale

Pasta frolla integrale

Ingredienti

250 g di farina integrale

2 tuorli + 1 uovo intero

125 g di burro

100 g di zucchero di canna

Buccia di un limone

 

 

Procedimento

Disponete a fontana sul tagliere, oppure in una ciotola, la farina e lo zucchero.
Formate un foro al centro e unite il burro a cubetti freddo.

Lavorate l’impasto con i polpastrelli delle dite fin a creare una sorta di sabbiatura. Aggiungete i tuorli e la buccia di limone.

Iniziate ad impastare velocemente e con entrambe le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Formate una palla e lasciate riposare la pasta frolla integrale, coperta di pellicola trasparente, per almeno 30 minuti in frigorifero.

Dopo mezz’ora la pasta frolla integrale è pronta per essere stesa con un mattarello. Perfetta per la preparazione di biscotti e crostate.

 

 

FARINA INTEGRALE

Una delle differenze principali tra i valori nutrizionali della farina integrale e quella bianca è il contenuto di fibre, molto maggiore nella farina integrale. Un ulteriore vantaggio nutrizionale della farina integrale è dato dal suo maggiore contenuto di vitamine e sali minerali rispetto alla farina bianca raffinata. La farina integrale contiene numerose vitamine in percentuale maggiore rispetto alla farina bianca (tra cui acido folico, riboflavina e vitamina B-1, B-3 e B-5). La farina bianca contiene bassi livelli di queste vitamine, in quanto l’elaborazione coinvolta nella sua preparazione ne distrugge il contenuto vitaminico. Per contrastare questo fenomeno, alcuni produttori di alimenti arricchiscono artificialmente la farina bianca che producono con vitamine.

Nella produzione della farina integrale, il chicco viene utilizzato nella sua interezza, rispettando in modo assoluto i parametri consentiti dalla legge, in particolare quelli sui pesticidi, sulle condizioni durante la trasformazione e sugli impianti di molitura.

Secondo alcuni nutrizionisti comprese le varie correnti della Naturopatia, utilizzando prodotti realizzati con farina integrale, non raffinata e dunque più ricca di elementi nutritivi fondamentali, si vive meglio evitando o ritardando moltissime patologie.

Precedente Biscotti bigusto cacao e nocciole Successivo Confettura di prugne