Crea sito

Nuvole di drago ( Cina )

Le nuvole di drago sono un popolare antipasto del Sudest asiatico. Quelle ai gamberi sono le più note. L’Indonesia ha forse la più grande varietà di Nuvole di drago. Sidoarjo nella Java orientale Garut in quella occidentale ne sono i maggiori produttori e molte ricette provengono da lì. Una variante comune, chiamata emping, è fatta da noci di melinjo

SDC11491

 

 

Ingredienti :

200 g di surimi

160 g di frumina

80 g di fecola di patate

40 g di cipolla

sale quanto basta

olio di arachidi q.b.

pepe q. b.

 

Procedimento :
In un mixer mettete i surimi e la cipolla tritata finemente, fino  ad ottenere una cremina omogenea che trasferirete in una ciotola.

Nella ciotola aggiungete il sale, il pepe, la frumina e la fecola di patate ed impastate a dovere per circa 10 minuti, fino all’ ottenimento di un composto uniforme, aggiungendo  anche pochissima  acqua se il composto dovesse risultare poco lavorabile.

Con le mani a  questo punto ricavate un salsicciotto e cuocetelo al vapore ( non fatelo entrare a  contatto con l’  acqua direttamente) a fiamma media per 40 o 45 minuti. Terminata la cottura  avrete un composto piuttosto  appiccicoso che lascerete raffreddare in frigo per 24 ore.

Il giorno dopo riprendete dal frigo il vostro composto, e tagliatelo in tante fettine sottilissime ( come fossero chips) ed intanto foderate la teglia del forno con apposita carta ed infornate a  60 gradi per un’ ora, affinché si secchino.

A questo punto sarete pronti per la frittura, facendo bollire in una pentola, abbondante olio di  arachidi e immergete le vostre nuvole di drago per pochi secondi e comunque fino  a quando appariranno gonfie ma non dorate, la tradizione prevede infatti che le nuvole di drago risultino piuttosto bianche.

Servitele poi con della salsa di soia ( o altre salse di vostro gradimento).