Crepes con fonduta di Castelmagno e speck

Queste crepes con fonduta di Castelmagno e speck sono un primo piatto a dir poco delizioso e appetitoso. E’ un connubio di sapori che si sposano alla perfezione, il sapore deciso del Castelmagno infatti è mitigato e reso più delicato dalla dolcezza della farina di grano saraceno. L’interno di affettati poi gli conferiscono una sapidità che ne esalta ancora di più il gusto.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

crepes con fonduta di castelmagno e speckCrepes con fonduta di Castelmagno e speck

 

Ingredienti per le crespelle

100 g farina 00

100 g di farina fine di grano saraceno

4 uova

1/2 litro di latte

Sale e pepe q.b.

Burro q.b.

 

Ingredienti per la fonduta

150 g di Castelmagno

100 g di latte

 

Per la farcia

200 g di Speck affumicato tagliato a fette

200 g di Prosciutto cotto

 

Per la finitura

Parmigiano q.b.

La restante fonduta

 

crepes con fonduta di castelmagno e speckCrepes con fonduta di Castelmagno e speck

 

Procedimento per le crespelle

In una ciotola capiente versare le due farine, un pizzico di sale e una grattata di pepe. Mescolate il tutto e aggiungete il latte, poco per volta in modo da stemperare bene la farina senza che formi grumi. In ultimo unire le uova, battute a parte come per una frittata, ma senza frullare.

Lasciare riposare il composto in frigo per una mezz’ora.

Trascorsa la mezz’ora iniziare a cuocere le crespelle.

Fate riscaldare a fuoco vivace una padella per crepes oppure una dal fondo antiaderente del diametro di circa 18 cm. Ungerete la base della padella con un velo di burro, quindi versate un mestolino di composto e muovete rapidamente il padellino in modo che la crespella ricopra tutto il fondo.

Dovete procurarvi un mestolo che sia di misura adeguata alla padella e allo spessore delle

crespelle che volete ottenere.  Infatti se vi regolate a occhio con un mestolino più grande difficilmente otterrete delle crespelle tutte uguali.

Quando la crespella si sarà rassodata e comincerà a formare delle bolle, giratela con una palettina.

Attenzione a non romperla.

Dopo un paio di minuti di cottura sulla seconda faccia, toglietela dal padellino e appoggiatela su un piatto.

Ripetere l’operazione fino ad esaurimento del composto.

Procedimento per la fonduta

Grattugiare finemente il formaggio per facilitare la fusione. Mettere il Castelmagno in un piccolo tegame dai fianchi alti e unite il latte.

Porre il tegame sul fuoco a bagnomaria e mescolare fino a che è completamente fuso e la miscela ha incorporato un poco di aria (si sente il rumore caratteristico scuotendo il cucchiaio).

Quando la miscela è perfettamente omogenea spegnere il fuoco. Se la fonduta appare troppo liquida, per raddensare, è possibile aggiungere 1/2 cucchiaino di amido di mais sciolta in una mezza tazzina di latte freddo.

Assemblaggio

Una volta pronti tutti gli ingredienti procedete con l’assemblaggio delle crespelle. Prendete una crepes, spalmate la base con la fonduta, mettete due fette di affettato, facendo una crepes con il prosciutto ed una con lo speck, quindi chiudetele a portafoglio. Continuate così fino a termine degli ingredienti.

Lasciate un po di fonduta da usare per la gratinatura.

Ponete le crepes in una pirofila imburrata. Cospargetele con la restante fonduta e abbondante parmigiano. Fate cuocere in forno per 10-15 minuti a 180°. Non appena la superficie sarà bella gratinata e dorata, spegnete il forno e servite in tavola.

Precedente Torta cioccolatte Successivo Tagliolini all'uovo