Crea sito

Arancini di Capodanno

arancini di capodanno

Gli ARANCINI DI CAPODANNO sono una simpatica ed allegra variante di due piatti assai tradizionali della nostra cucina nazionale: gli arancini siciliani e il cotechino con lenticchie, immancabile nelle Festività. Il piatto è molto equilibrato perché unisce la delicatezza del risotto allo zafferano con la morbidezza delle lenticchie e la sapidità del cotechino, il tutto avvolto e arricchito dal croccante rivestimento di pangrattato e corn flakes. Insomma, un modo nuovo per gustare e riciclare pietanze molto amate, con la comodità di un finger food e l’allegria che sempre sa donare un buon fritto casalingo, fatto a regola d’arte…

arancini di capodanno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni10 arancini
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gRiso Carnaroli (Arborio o Vialone nano)
  • 1Cipolle dorate
  • 1 lBrodo di manzo (o verdure)
  • 2 bustineZafferano
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 bicchiereVino bianco
  • 40 gBurro
  • 40 gParmigiano reggiano
  • 250 gCotechino precotto
  • 125 gLenticchie
  • 1Carote
  • 1Cipolle
  • 1 costaSedano

Per la panatura

  • 200 gAcqua
  • 300 gFarina 00
  • 1 pizzicoSale
  • q.b.Pangrattato
  • 100 gCorn flakes

Per friggere

  • 1 lOlio di semi di arachide

Preparazione

  1. Per preparare questi sfiziosi e gustosi ARANCINI DI CAPODANNO è innanzitutto necessario preparare un buon risotto allo zafferano, che sarà la base del piatto. In una pentola capiente mettete quindi a soffriggere nell’olio mezza cipolla tritata finemente e, appena leggermente dorata, aggiungete il riso, salate leggermente e fatelo tostare per bene, facendo attenzione a non bruciarlo.

  2. Sfumate quindi con mezzo bicchiere di vino bianco e, appena evaporato l’alcol, iniziate ad aggiungere brodo caldo. Proseguite la cottura continuando ad aggiungere brodo via via che viene assorbito dal riso. Quando la cottura sarà quasi completata sciogliete le bustine di zafferano (meglio i pistilli, ma in questo caso dovrete metterli in ammollo almeno 2 ore prima) in un poco di brodo e unitelo al risotto.

  3. Togliete quindi il risotto dal fuoco e mantecatelo con il burro e il parmigiano grattugiato. Ponetelo quindi su un piatto largo, perché si raffreddi velocemente senza scuocere. Nel frattempo cuocete le lenticchie, con alla base un trito di sedano, carote e cipolla. Aggiungete acqua fino a cottura ultimata e aggiustate di sale. Fate scaldare il cotechino precotto.

  4. Quando saranno pronti fate raffreddare sia le lenticchie sia il cotechino, che avrete spellato e tagliato a fettine. A questo punto predisponete gli arancini, preparando le tradizionali palline di riso al cui interno avrete collocato alcuni pezzetti di cotechino ed un cucchiaino di lenticchie. In una ciotola mettete della farina setacciata, un pizzico di sale e aggiungete acqua fredda poco per volta fino ad ottenere una pastella liscia e abbastanza collosa, in cui immergerete gli arancini, per poi farli passare nel pangrattato o nei corn flakes sbriciolati, per renderli particolarmente croccanti e dorati.

  5. Friggeteli, pochi alla volta, nell’olio caldo, che avrete messo in una pentola abbastanza alta. Dopo qualche minuto, quando saranno ben dorati, toglieteli e fateli asciugare su carta assorbente, per poi subito servirli, ben caldi e croccanti.  

    CONSIGLI Potete preparare in anticipo i vostri arancini per poi riscaldarli in forno al momento di portarli a tavola o se ne fate in abbondanza anche surgelarli.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.