Agretti al limone

Gli AGRETTI AL LIMONE sono il modo più semplice, ma non per questo meno buono, per mangiare questa deliziosa verdurina filiforme, ricca di gusto ma dal basso contenuto calorico. Ottimo come contorno primaverile, il piatto si accompagna a meraviglia a qualsiasi secondo, in particolare ad arrosti e brasati.

Gli agretti, chiamati anche popolarmente barba di frate, riscolo o in altro modo nelle differenti regioni, sono null’altro che la salsola soda, una pianta dalle piccole dimensioni con foglie e fusto succulenti e ricchi di sali minerali e acqua, perfetti nella dieta mediterranea.

Seguite alcuni piccoli trucchi per cucinarli a meraviglia: cuoceteli in poca acqua (che eventualmente potrete poi utilizzare come brodo di un delizioso risotto) per non più di 5 minuti; buttateli nell’acqua quando già bolle, così che non perdano le loro proprietà; una volta cotti scolateli in acqua ben fredda, così che conservino il bel colore smeraldo.

agretti al limone
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 800 g Barba di frate (agretti)
  • 1 Succo di limone
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Preparare gli AGRETTI AL LIMONE è veramente questione di 10 minuti.

    Tagliate le radici, quelle bianche e rossicce, quindi ponete la parte verde in acqua fredda per 10 minuti, cambiandola almeno 2 volte. In questo modo la terra si depositerà sulla base del contenitore.

  2. Risciacquate gli agretti sotto acqua corrente e sbollentateli per 5 minuti in acqua bollente salata. Quindi scolateli e fateli raffreddare in acqua e ghiaccio, in modo che rimangano di un bel colore verde brillante.

  3. A questo punto scolateli per bene e conditeli con succo il succo di limone, il sale e un giro abbondante di olio extravergine d’oliva.

    Potete gustarli da soli oppure utilizzarli come contorno. Si prestano benissimo per accompagnare arrosti, carni bianche e dal sapore delicato come pollo, coniglio e tacchino o con il pesce, in particolar modo con il salmone.

  4. GUARDA ANCHE:

Note

Precedente Colombamisù Successivo Muffin con agretti e olive

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.