Crea sito

Tartufini di cioccolato al gin

I tartufini di cioccolato al gin sono dei piccoli dolcetti irresistibili, ricchi di profumo, sfiziosi e divertenti. Sono facili da preparare, servono pochissimi ingredienti ma di buona qualità e non richiedono cottura, se non qualche minuto per portare a ebollizione la panna. Questi tartufini sono bellissimi da presentare alla tavola delle feste natalizie, o comunque in ogni occasione, accompagnati da un buon caffè o da un amaro: si servono freddi, si sciolgono in bocca e uno tira l’altro!

Tartufini di cioccolato al gin
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Porzioni25-30 pezzi
  • Metodo di cotturaSenza cottura

Ingredienti

  • 150 gpanna fresca liquida
  • 25 gsciroppo di glucosio
  • 300 gcioccolato fondente
  • 50 gburro (a temperatura ambiente)
  • 35 ggin

Per la copertura

  • q.b.cacao amaro in polvere
  • q.b.cioccolato bianco
  • q.b.granella di pistacchi

Preparazione

  1. Tartufini di cioccolato al gin

    Portare a ebollizione lo sciroppo di glucosio e la panna. Nel frattempo spezzettare il cioccolato fondente e farlo sciogliere leggermente.

    Versare sul cioccolato parzialmente sciolto la panna bollente e mescolare molto bene con una spatola in silicone, finché non risulterà una ganache lucida e omogenea.

    Quando la temperatura della ganache inizierà ad abbassarsi e arriverà a 40°, aggiungere il burro morbido a temperatura ambiente e a cubetti e amalgamare bene. Versare poi anche il gin e mescolare molto bene per farlo assorbire.

    Trasferire il tutto in frigorifero e lasciar cristallizzare per 3 ore. Trascorso questo tempo, formare delle palline e posizionarle su un tappetino in silicone o su una teglia rivestita da cartaforno. Trasferirle di nuovo in frigorifero e lasciar cristallizzare per altre 2 ore.

  2. Tartufini di cioccolato al gin

    Ricoprire i tartufini con quello che si vuole o quello che si ha a disposizione: io alcuni li ho tuffati nel cacao amaro in polvere, altri invece li ho ricoperti con del cioccolato bianco fuso e della granella di pistacchi.

Note e consigli

I tartufini di cioccolato al gin si conservano in frigorifero e vanno consumati entro 5 giorni.

Se non hai il termometro a sonda per controllare la temperatura della ganache, non c’è problema: aggiungi il burro quando non è più bollente, ma nemmeno fredda. Dovrai attendere poco, in quanto mescolando con la spatola la temperatura già si abbassa.

Per quanto riguarda il gin, scegline uno di qualità e aromatico. Ma va benissimo anche quello che hai a disposizione!

Puoi rivestire i tartufini di cioccolato al gin come preferisci: con cocco rapé, con granella di nocciole, con scaglie di mandorle, con zuccherini colorati, con zucchero a velo o semolato…il successo è sempre assicurato!

La ricetta è del maestro pasticcere Fabrizio Fiorani, dal suo libro “Perfetto ma non troppo“, e io me ne sono innamorata.

Potrebbero interessarti anche:

Tartufini di pandoro e biscotti

Biscotti croccanti cioccolato e pistacchi

Cookies classici

Se ti è piaciuta questa ricetta, seguimi anche sui social per non perdere nessuna delle mie prelibatezze!

Facebook – Twitter  – Instagram – Pinterest

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.