Gnocchi di patate – consigli per renderli perfetti

Da piccolina ho sempre visto la nonna preparare gli gnocchi di patate e a me piaceva un sacco aiutarla passando ogni tocchetto di impasto nella tavoletta rigata. Mi sentivo nel mio piccolo davvero realizzata! Capitava però che premevo troppo e si spappolavano, ma vabbè…dato che quelli non erano “belli” da cuocere, ce li mangiavamo così! Poco male! 😀

Adesso ho imparato a prepararli da sola e li vedo proprio nascere sotto le mie mani! Ho imparato a sbagliare e riprovare quando non mi venivano bene e non ero soddisfatta. Mi sento quindi di svelarvi qualche accorgimento per preparare al meglio queste piccole meraviglie che si chiamano gnocchi di patate!

Consigli per rendere gli gnocchi davvero perfetti

  • vietato frullare le patate nel mixer o con il minipimer! Le patate per gli gnocchi, come per il purè, vanno passate con lo schiacciapatate.
  • è difficile stabilire la quantità esatta della farina da utilizzare nell’impasto. Questo dipende dalla qualità delle patate e dalla loro capacità di assorbimento. Naturalmente, meno farina si usa e più gli gnocchi sono buoni! Dunque è preferibile utilizzare patate a pasta bianca che sono ricche di amido e farinose e meglio che siano un po’ vecchie. Comunque quando sento che l’impasto non è più molto appiccicoso e si riesce a maneggiare, per me è pronto! 🙂
  • la scelta di aggiungere un uovo nell’impasto è soggettiva. Se siete abituati ad aggiungerlo va bene, ma se le patate sono vecchie e ricche di amido, gli gnocchi non si sfaldano anche senza uovo.

Come conservare gli gnocchi

Gli gnocchi di patate possono essere congelati. Bisogna dunque mettere tutto il vassoio direttamente in congelatore, così si congeleranno separati gli uni dagli altri. In un secondo momento si possono trasferire in un sacchetto trasparente per la conservazione degli alimenti.

Gnocchi di patate

Gnocchi di patate

Ingredienti:

  • patate più o meno della stessa dimensione
  • farina qb
  • sale qb

Io ho utilizzato 6 patate grandi e sono stati realizzati gnocchi per 4 porzioni.

Gnocchi di patate

Mettere le patate in una pentola capiente, ricoprirle di acqua fredda e lessarle: ci vorranno circa 40 minuti dal bollore, ma per capire se sono pronte basta infilzarle con una forchetta e vedere se esce senza sforzi. Pelarle ancora da calde e schiacciarle con uno schiacciapatate in un ciotola. A questo punto allargare un po’ il passato di patate, aggiungere il sale, poca farina e cominciare ad impastare a mano unendo poco alla volta altra farina fino a che l’impasto non si stacca dalle mani. A questo punto, formare dei “salsicciotti” di circa 2 cm di diametro rotolando un po’ di impasto in una spianatoia infarinata. Poi, con un coltello o un tarocco tagliarli a tocchetti di circa 2 cm. A questo punto, passare ogni tocchetto sulla tavoletta di legno rigata facendo una leggera pressione con il pollice e trascinandoli: facendo così si otterrà la fossetta che raccoglierà il sugo con cui li condirete. Man mano che gli gnocchi di patate sono pronti, disporli in una spianatoia oppure in un vassoio infarinati per non farli attaccare.

Gli gnocchi di patate possono essere cotti subito in acqua bollente salata dove aggiungiamo anche un cucchiaio di olio sempre per non farli attaccare e quando vengono a galla sono pronti. Ci vorranno pochissimi minuti.

Se invece non li cuocete subito, gli gnocchi si essicheranno all’aria, ma non c’è nessun problema! L’unica cosa è che cuoceranno in pochino più di tempo.

 

Gnocchi di patate

Se ti è piaciuta questa ricetta, seguimi anche sui social per non perdere nessuna delle mie prelibatezze!

Facebook Twitter Google+Instagram Pinterest

Precedente Crema di zucca agli amaretti Successivo Gnocchi su crema di zucca, panna acida e salmone

15 commenti su “Gnocchi di patate – consigli per renderli perfetti

  1. Bravissima sono perfetti , io non sono ancora riusciti a farli così quelli di patate perchè da bambina mamma ha sempre fatto quelli di farina, quelli si che mi riescono bene 🙂 Comunque questi sono bellissimi! Complimenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.