Crea sito

Crostata con crema pasticcera e cioccolato

La crostata con crema pasticcera e cioccolato è diventata in assoluto la mia preferita: è profumata, irresistibile e si presta ad ogni occasione. Ma vuoi mettere svegliarsi al mattino e sapere che in cucina c’è lei ad aspettarti per fare una colazione super?!
Questa crostata è davvero molto semplice da realizzare e se preparari tutto in anticipo, per esempio il giorno prima, è anche molto più veloce di quanto può sembrare: il panetto di pasta frolla lo conservi in frigorifero avvolto da pellicola, uguale per la crema pasticcera. Il giorno dopo assembli tutto e cuoci.
Vedrai, il successo è assicurato!

Crostata con crema pasticcera e cioccolato
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti per uno stampo tondo da 20 cm

  • Pasta frolla classica (clicca per vedere la mia ricetta)
  • 600 gCrema pasticcera (clicca per vedere la mia ricetta)
  • 1 cucchiaioMarmellata (o 1 fetta di Pan di Spagna o di una torta che ti avanza)
  • 50 gCioccolato fondente (barretta oppure gocce)
  • q.b.Zucchero a velo

Preparazione

  1. Crostata con crema pasticcera e cioccolato

    Preparare la pasta frolla classica come da ricetta qui. Formare un panetto piatto e di forma rettangolare, avvolgerlo con la pellicola e lasciarlo riposare in frigorifero per 30 minuti.

    Preparare la crema pasticcera seguendo la ricetta qui, trasferirla in una ciotola, coprirla con la pellicola a contatto e lasciarla raffreddare completamente.

    Stendere la pasta frolla con un mattarello fino ad uno spessore di circa 4 mm e trasferirla in uno stampo di 20 cm di diametro precedentemente imburrato. Togliere la frolla in eccesso che esce dai bordi e metterla da parte per poi realizzare le strisce.

    Sbriciolare la fetta di pan di Spagna o di torta e cospargere le briciole sulla pasta frolla. Se non ce l’hai, basta stendere un cucchiaio di marmellata.

    Incorporare alla crema pasticcera che si è raffreddata il cioccolato fondente tritato e amalgamare bene. Versare poi la crema nello stampo e distribuirla uniformemente con un cucchiaio.

    Con il resto della pasta frolla formare delle strisce da disporre sopra per chiudere la crostata: io ho utilizzato l’attrezzo apposta, ma vanno benissimo anche realizzate a mano.

    Cuocere a forno statico preriscaldato a 180° per circa 1 ora.

    Una volta pronta, aspettare che si raffreddi per sformarla e cospargerla poi con zucchero a velo.

Note e consigli

Un’alternativa alla pasta frolla classica? Te ne do addirittura due: pasta frolla al muesli croccante oppure pasta frolla al cacao. La pasta frolla puoi prepararla anche con largo anticipo, congelarla e utilizzarla quando vuoi.

Se dovesse avanzarti della pasta frolla, prepara dei biscotti! Cuociono in forno statico preriscaldato a 180° dai 15 ai 20 minuti.

Se dovesse avanzarti anche della crema pasticcera, ti consiglio di preparare dei bicchierini monoporzione con qualche biscotto sbriciolato come base, uno strato di crema e sopra un po’ di frutta fresca che preferisci tagliata a cubetti.

Per quanto riguarda il cioccolato, puoi utilizzare quello fondente, al latte o bianco. Se hai una barretta in dispensa va benissimo, stessa cosa vale se hai del cioccolato delle uova di Pasqua che non sai come utilizzare. Perfette anche le gocce.

Se non hai a disposizione del pan di Spagna o una torta che ti avanza, tra la pasta frolla e la crema puoi stendere un velo di marmellata. Preferibilmente di frutti di bosco o di lamponi, che ci sta una meraviglia! Questo è il segreto per non far “inzuppare” la pasta frolla con la crema: risulterebbe molle a fine cottura e sembra non cotta.

La crostata con crema pasticcera e cioccolato si conserva in frigorifero per 3 giorni, coperta da pellicola.

Potrebbero interessarti anche:

Crostata coperta pere e amaretti

Crostata con marmellata di arance e ovetti di cioccolato

Crostata di pesche e amaretti

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.