Crema pasticcera

La crema pasticcera è la farcitura più amata e più utilizzata di sempre. Infatti con lei si possono farcire tartellette, crostate, bignè, torte…e chi più ne ha più ne metta!
Ho sempre pensato che non fosse troppo semplice da preparare, ma in realtà ho scoperto che non solo è facile, ma anche veloce. Bastano pochi ingredienti (assolutamente di qualità), pochi minuti e qualche accortezza per un risultato sbalorditivo: otterrai una crema liscia, lucida e compatta.

Crema pasticcera
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

  • 1/2 lLatte
  • q.b.Vaniglia (in polvere oppure mezzo baccello)
  • La scorza di mezzo limone
  • 100 gZucchero
  • 40 gAmido di mais (maizena)
  • 100 gTuorli (circa 6 tuorli)

Preparazione

  1. Crema pasticcera

    In un pentolino versare il latte e aggiungere la vaniglia, la scorza del limone tagliata a coltello (stando attenti a non lasciare la parte bianca). E portare a bollore.

    Nel frattempo, in una ciotola mescolare bene con una frusta lo zucchero e l’amido di mais (maizena). Aggiungere poi i tuorli sempre mescolando bene.

    Quando il latte inizia a bollire versarne 1/3 nei tuorli (avendo l’accortezza di filtrarlo con un colino per non far cadere anche la scorza del limone e la vaniglia), mescolare e versare poi il resto del latte.

    Trasferire il tutto di nuovo nel pentolino e portare a bollore a fuoco medio, continuando sempre a mescolare. Vedrai che si sarà formata della schiumina leggera in superficie, ma quando la crema si addenserà andrà via da sola.

    Quando il composto inizia a bollire, vuol dire che la crema pasticcera è pronta. Dunque toglierla dal fuoco.

    Trasferire la crema pasticcera in una ciotola e farla raffreddare, ma coprila subito con della pellicola a contatto quando è ancora bollente.

Note e consigli

Puoi cuocere la crema pasticcera a bagnomaria se hai paura che si attacchi alla pentola.

Se usi il baccello di vaniglia, ricava i semi e aggiungili allo zucchero e alla maizena. Il baccello vuoto invece mettilo nel latte con la scorza del limone.

Se vuoi che la tua crema pasticcera sappia di limone, puoi grattugiare la scorza quando la crema sarà cotta.

Per utilizzare la crema pasticciera devi aspettare che sia completamente fredda. Dunque mettila in una ciotola e coprila con la pellicola a contatto, così non si formerà la pellicina in superficie. Se non usi subito la crema, riponila poi in frigorifero: si conserverà fino a 3 giorni.

Potrebbero interessarti anche:

Composta di mele e pere

Cornetti brioche sfogliati

Pesche dolci

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.