Crea sito

Segnaposto commestibili

Avevo ospiti a cena e volevo fare le cose per bene, ovvero curare anche un po’ la tavola e la scenografia. Inoltre volevo lasciare ad ogni commensale un piccolo ricordo della serata…sempre che fosse abbastanza sazio da non papparsi anche quello! L’ idea è semplice: una base di cioccolato fondente (targhetta), il nome scritto con una glassa di zucchero e il porcellino (una rosa per le signore) fatti con marshmallow fondant (cliccare in questo sito per vedere la ricetta del marhmallow fondant http://ricettefantasia.myblog.it/archive/2010/04/22/decorare-le-torte-marshmallow-fondant.html).

Ingredienti per 8 segnaposto:

  • 100 gr cioccolato fondente
  • 2-3 cucchiai di zucchero a velo
  • coloranti liquidi q.b.
  • marshmallow fondant

Procedimento:

Scaldare a “bagno maria” il cioccolato fino a che non si è sciolto completamente oppure, metodica molto veloce,porlo nel microonde per 40-50 sec alla max potenza; con quest’ ultimo metodo il cioccolato non si scioglie completamente ma la sua temperatura interna è già tale per cui, mescolando un po’, fonde completamente.

Stendere il cioccolato fuso, con una spatolina, su un foglio di carta forno dandogli la forma e la dimensione desiderata, formando le “targhette”. Io le ho fatte ovali di circa 12×7 cm. Mettere il foglio con le targhette in frigo a rassodare.

Con la fondant ho modellato delle roselline e le ho messe ad asciugare in un piatto.

In una tazza mettere lo zucchero a velo (quello con l’ amido dentro) e stemperarlo con l’aggiunta graduale di colorante liquido (ne basta poco) per ottenere un composto morbido ma compatto (deve essere spremuto da una siringa o da un pirottino) non troppo liquido. Scegliere i colori in base alla tonalità che si vuole ottenere. Io ho impastato lo zucchero con un po’ di giallo e qualche goccia di blu per ottenere il verde.

Scrivere il nome del commensale, mettendo un po’ di glassa colorata in un pirottino di carta forno o in una siringa, direttamente sulla targhetta di cioccolato, tolta dal frigo e ormai indurita; Le foglie invece, le ho ottenute 1) spremendo un po’ di glassa su un foglio di carta forno e lasciando asciugare all’ aria (tanto più la glassa sarà liquida, maggiore sarà il tempo di essicazione e indurimento) 2) spremendo un po’ di glassa direttamente sulla targhetta, utilizzandola poi da “collante” per far aderire la rosa o il porcellino. Poi ho messo tutto in frigo a rassodare.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicato da Lucia

45 anni. Infermiera; marito Massimo, coetaneo; 2 figli, Alessandro e Riccardo di 21 e 19 anni. Mi definisco una persona curiosa e lunatica. Hobby: tutto ciò che è creatività.

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.