Casarecce con crema di peperoni rossi e mandorle tostate

Alt="caserecce peperoni e mandorle"

Voglio solo tuffarmi nei cumuli di queste cremose casarecce con crema di peperoni rossi e mandorle tostate.

Nuotare attraverso la punta ricurva e loro forma arricciolata a pergamena e lanciare in aria piccole schegge croccanti di mandorle e gridare di felicità, mentre poso la testa su una soffice crema rossa.

Sì!

Sono sobria.

È fantastico, e questo è solo un altro pasto veloce durante la settimana per gettare nel vostro arsenale di ragioni per cui portare un pasto straordinario in tavola in 30 minuti o meno.

I commensali penseranno che voi siate una superdonna (o forse un superuomo? Perché no?!); ma in realtà sarà super facile.

Ok! Non voglio essere prolissa e quindi buon appetito!

Alt="caserecce peperoni e mandorle"
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 180 gcasarecce (trafilate al bronzo)
  • 2peperoni rossi (medie dimensioni)
  • 1cipolla dorata (piccola)
  • q.b.mandorle in scaglie (tostate)
  • q.b.maggiorana
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale fino
  • q.b.pepe nero

Strumenti

  • 1 Padella
  • 1 Frullatore / Mixer Silvercrest
  • 1 Pentola

Preparazione

  1. Alt="caserecce peperoni e mandorle"

    Sbucciate la cipolla, affettatela sottile e soffriggetela in una padella con un giro d’olio.

    Lavate e pulite i peperoni rossi, tagliateli a filetti e aggiungeteli alla cipolla.

    Rosolate per qualche minuto, salate, pepate e fate cuocere a fuoco medio aggiungendo un po’ d’acqua (un dito), finché i peperoni saranno teneri.

    Serviranno al massimo 15 minuti.

    Frullate i peperoni con maggiorana e poco olio, fino a ottenere una crema setosa.

    Pulite la padella utilizzata con carta cucina, rimettetela sul fuoco e tostatevi le mandorle per pochi minuti, girandole spesso.

    Scegliete voi se pelate o meno e il grado di tostatura.

    Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e quando avrà raggiunto il bollore cuocete le casarecce, scolatele al dente e conditele con un giro di olio e la crema di peperoni.

    Se la salsa dovesse risultare troppo densa diluitela con qualche cucchiaio d’acqua di cottura della pasta.

    Unite le mandorle alle casarecce e distribuite nei piatti guarnendo con della maggiorana.

    Vorreste assaporare le casarecce con crema di peperoni rossi e mandorle tostate sorseggiando una birra?

    Ecco a voi la scelta:

    – Leffe bionda rifermentata in bottiglia, lievemente speziata, secca e fruttata, dal gusto corposo e armonico.

    Al naso, vi accoglieranno aromi maltati di cereali e mais, sentori di banana e chiodi di garofano.

    In bocca appare rotonda, con sentori maltati di caramello combinati a sentori fruttati;

    – Leffe Triple, anch’essa appartenente alle birre bionde rifermentate in bottiglia, grazie all’azione del lievito e naturalmente torbida.

    Eccellentemente equilibrata tra il dolce e l’amaro contiene sentori aromatici come banana, pesca e ananas maturo, nonché aromi speziati ed una sottile fusione di coriandolo e arancia;

    – Franziskaner Hell dal colore giallo dorato leggermente torbido racchiude in sé tutta l’effervescenza delle Alpi.

    E’ una birra al alta fermentazione dal gusto frizzante, leggera, amarognola e un aroma di lievito che si chiude in un finale secco, floreale, speziato e fruttato.

    – Birra del Borgo Duchessa, che prende il nome dai Monti della Duchessa (Rieti), con il suo colore dorato e riflessi aranciati vi conquisterà, grazie anche ai suoi profumi ampiamente fruttati (banana, ananas e frutta tropicale) e floreali, con un delicato pepato.

/ 5
Grazie per aver votato!