Crea sito

TARALLINI ALL’ OLIO DI OLIVA CON PASTA MADRE

I tarallini all’olio di oliva sono i preferiti dai miei bambini. Semplici, senza l’aggiunta di gusti particolari o di semini vari, ma solo ottimo olio extra vergine di oliva.

Questa volta ho voluto provare a preparare i tarallini con la pasta madre e il risultato è stato a dir poco eccellente. Croccanti e gustosi e soprattutto leggeri, tanto che bisogna fare attenzione, perchè danno dipendenza; vero, sono così buoni che non si riesce a smettere di mangiarli!

Questi tarallini prevedono pochissimi ingredienti e vanno prima bolliti in acqua e sale e poi cotti in forno.

tarallini passioneincucina.giallozafferano.it

Tarallini all’olio di oliva

Ingredienti:

500 g. farina

175 g. pasta madre rinfrescata

125 g.olio extra vergine di oliva

150ml. vino bianco secco

15 g. sale

Preparazione:

Come per tutte le preparazioni in cui si usa la pasta madre, quest’ultima va sempre rinfrescata 3-4 ore prima, a meno che non si usa l’esubero.

In una ciotola impastiamo la farina con la pasta madre, l’olio, il vino. Per ultimo aggiungeremo il sale. Se l’impasto dovesse avere difficoltà ad amalgamarsi, possiamo aggiungere un pò di acqua.

Ora mettiamo l’impasto a lievitare per circa 2-3 ore coperto da pellicola.

Passato questo tempo, riprendiamo l’impasto, preleviamo un pezzetto alla volta e con questo formiamo dei cordoni lunghi e sottili. Tagliamo questo cordoncino in piccoli pezzi lunghi 5 cm. circa e con essi formiamo i tarallini.

Continuiamo così fino ad esaurimento dell’impasto. Preparate ora una pentola con dell’acqua salata, portate a bollore, quindi tenendo sempre acceso il fuoco, tuffate pochi alla volta i vostri tarallini.

Appena saliranno a galla, saranno pronti, metteteli su un canovaccio pulito e lasciateli asciugare e raffreddare.

Accendete ora il forno a 200°, allineate i tarallini sulla placca da forno coperta con carta forno, quindi infornate per 30-40 minuti fino a che diventeranno ben cotti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.