Crea sito

SCARCELLA

La scarcella è uno dei dolci tipici della tradizione pasquale pugliese. Il suo nome significa “ciambella” proprio perchè ha la caratteristica forma di un cerchio. Secondo la tradizione, infatti, questa forma porta fortuna e richiama alla rinascita della vita dopo l’inverno. E’ usanza antica decorare la Scarcella con semplici uova sode oppure uova dai gusci variamente dipinti a mano.

 

Questo dolce l’abbiamo preparato con i bambini della scuola materna che frequenta mio figlio piccolo, per far conoscere anche a loro le tradizioni culinarie  della Pasqua.

scarcella

 Scarcella

Ingredienti:

500g. di farina “00”(io Molini Rosignoli)

100g. di zucchero

mezza bustina di lievito

1 limone

1dl di olio evo

1 dl di latte

2 uova

1 uovo sodo

Preparazione:

formare la fontana con la farina, mettere al centro gli ingredienti tranne il latte e cominciare a impastare. Il latte aggiungerlo poco alla volta, fino a che si ottiene un impasto come la pasta frolla.

A questo punto dividete l’impasto in 3 parti e create con essi dei salsicciotti (lasciate da parte un pezzettino di impasto che vi servirà per la decorazione). Unite i salsicciotti a una estremità e cominciare a intrecciarli. Una volta terminato, chiudere a mò di ciambella collegando le due estremità.

Quindi inserite un uovo sodo sulla ciambella, premendo leggermente. Con la pasta avanzata, fate 2 piccolissimi salsicciotti, schiacciateli e poneteli sull’uovo creando una croce.

Potete decorare con zuccherini colorati o con granella di zucchero. Infornate a 180° per circa 30-40 minuti.

Ho abbinato volentieri questo dolce a un Patriarca Extra-Dry dell’Azienda Castello di Roncade

9 Risposte a “SCARCELLA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.