PINSA

La pinsa è una focaccia di origine laziale, tipica romana. La ricetta che ho utilizzato per preparare questa pinsa è di Renato Bosco. La sua ricetta originale prevede l’utilizzo di farina di tipo 1 macinata a pietra; io ho utilizzato della farina di segale, di farro integrale e di farro bianco.

Il risultato è stato quello di una focaccia croccante ai bordi e sofficissima, e di una leggerezza incredibile, data dalla poca quantità di lievito e dalla lunga lievitazione.

Io l’ho condita semplicemente con della salsa di pomodoro, ma la pinsa è una focaccia che si presta a diverse farce: melanzane, zucchine, pancetta e rucola ecc.

Ti piacciono le mie ricette, vieni a trovarmi su fbtwitterpinterestGoogle+

pinsa

Pinsa

Ingredienti:

Per il poolish:

125 g. di farina di segale

125 g. di farina di farro integrale

250 g. di acqua

2 g. di lievito di birra secco

Per l’impasto:

250 g. di farro bianco

100 g. di acqua

10 g. sale

10 g. olio di oliva

Inoltre:

150 g. salsa di pomodoro

origano

sale

olio

Preparazione:

preparate il poolish la sera prima: mescolate in una ciotola le farine, l’acqua e il lievito.

Coprite e lasciate riposare a temperatura ambiente per 12 ore.

Mettete nell’impastatrice  la farina, l’acqua e il poolish, e iniziate a lavorare in prima velocità per circa 1 minuto, poi in seconda velocità per altri 8 minuti.

Unite il sale e impastate per altri 3 minuti, quindi versate a filo l’olio e proseguite a lavorare per 2 minuti ancora.

Fate riposare l’impasto  nell’ impastatrice per 30 minuti, formate una palla e trasferitela in un contenitore di plastica. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare per circa 20 minuti a temperatura ambiente.

Trascorso questo tempo, dividete l’impasto in palline da 250 o 500 g, coprite e fate lievitare per altre 2-3 ore.

Stendete la pinsa su una leccarda unta leggermente con dell’olio. Cospargete la superficie con salsa di pomodoro condita precedentemente con dell’origano e sale e  poi irrorate con un pò di olio.

Infornate a 250° per 25 minuti circa nella parte bassa del forno.

 

Precedente CORNETTI DI FINTA SFOGLIA Successivo CANNOLI FRITTI CON CREMA AL LIMONE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.