PETTOLE SALATE

Vogliamo presentarvi la ricetta delle pettole salate, domani è la vigilia dell’Immacolata e come da tradizione tarantina si fanno le pettole, palline di pasta lievitata fritte e passate nello zucchero semolato, la ricetta è qui.

Questa volta, voglio presentarvi la versione salata; alcuni le fanno col baccalà, altri la neonata o bianchetto (varietà di pesci appena nati e bianchi), io vi presento queste con capperi, acciughe dissalate e pomodorino ciliegino semisecco, gentilmente offerti dall’  azienda Agromonte.

Nella tradizione tarantina, le pettole si preparano anche il giorno di Santa Cecilia, cioè il 22 novembre. Questa data dà il via ai preparativi del Natale.

Le pettole erano il cibo povero che i tarantini, poveri anch’essi, distribuivano ai suonatori della banda che offrivano la musica agli abitanti della città per onorare il giorno della loro santa protettrice Santa Cecilia appunto.

Pettole salate

Ingredienti:

500g di farina 00

300 – 350ml di acqua

1 bustina di lievito di birra liofilizzato

un cucchiaino di zucchero

3 pizzichi di sale

un vasetto di pomodorino ciliegino semisecco

2 cucchiai di capperi

5 acciughe dissalate

olio di semi di arachidi

Preparazione:

In una ciotola mettere la farina, il lievito, lo zucchero, il sale ed infine impastare con l’acqua fino ad ottenere un impasto piuttosto appiccicoso ed elastico.

 

Lasciare lievitare almeno per tre ore, se è ben lievitato si possono notare nell’impasto delle bolle d’aria.

Aggiungere capperi pomodorini, acciughe.

In una padella mettere abbondante olio di semi portare a temperatura e quando è pronto versare a cucchiaiate un po’ d’impasto e friggere fino a doratura.

pettole salate
le pettole salate sono un’alternativa alle tradizionali pettole dolci di santa Cecilia
Precedente RAVIOLI INTEGRALI RIPIENI DI PANCETTA CON SALSA DI TALEGGIO E GRANELLA DI NOCI Successivo SGOMBRO AL LIMONE

5 commenti su “PETTOLE SALATE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.