Crea sito

FRISELLE CON LIEVITO MADRE

Friselle con lievito madre

Ormai sono diversi mesi che utilizzo il mio lievito madre, anzi il mio nuovo lievito, dato che già diversi anni fa ne avevo creato uno; questo nuovo lievito madre è tutto di farro bianco e ho già sperimentato con esso diverse preparazioni sia dolci che salate che pian piano inserirò nel blog.

Oggi comincio con le friselle con lievito madre, delle friselle di farro bianco e farro integrale. Una ricetta abbastanza semplice che rappresentava il cibo dei nostri nonni, All’epoca venivano condite semplicemente con pomodoro, sale e olio, oggi le troviamo anche nelle versioni gourmet.

Ti piacciono le mie ricette, vieni a trovarmi su fbtwitterpinterestInstagram

friselle con lievito madre, friselle con pasta madre, ricette con pasta madre, friselle di farro

Friselle con lievito madre

Ingredienti:

125 g. farina di farro bianco

125 g. farina di farro integrale

130/150 g. di acqua

80 g. di lievito madre rinfrescato (questa quantità la utilizzo in estate. se dovete prepararle in inverno dovrete metterne 100/120 g.)

sale q.b.

Preparazione:

per preparare le friselle con lievito madre, avrete bisogno di un lievito maturo, quindi rinfrescato, il che significa che dovete prelevare una quantità di lievito e impastarla con pari quantità di farina e metà di acqua e aspettare il raddoppio che deve avvenire in 3 ore; solo in tal caso il lievito potrà considerarsi maturo e pronto da utilizzare.

A questo punto prendete la quantità di lievito che vi serve e inseritelo nell’impastatrice con un po’ di acqua, mescolate con gancio a foglia, aspettate che faccia la schiumetta, quindi cambiate gancio mettendo quello a spirale e inserite la farina, il sale e l’acqua un po’ per volta.

Dovrete ottenere un impasto sodo e non appiccicoso che lascerete lievitare fino al raddoppio (il tempo dipenderà dalla temperatura che avete in casa, ma solitamente 3 ore).

A questo punto ricavate dall’impasto dei filoncini di 15 cm di lunghezza e 3-4  cm di diametro e chiudeteli formando dei taralli che metterete a lievitare nuovamente.

Una volta raddoppiati di volume cuoceteli a 200 ° fino a che saranno leggermente dorati.

Tradizione vuole che da questi “taralli” siano ricavate le friselle tagliandoli a metà utilizzando dello spago da cucina, ma se non ci riuscite, potete utilizzare tranquillamente il coltello e aprirli a mo’ di panino.

Mettete le friselle con lievito madre così ottenute sulla leccarda del forno e fatele asciugare a 150° per circa mezz’ora.

Quando saranno fredde le friselle con lievito madre possono essere conservate in scatole di latta anche per 1 mese.

Conditele a piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.