Crea sito

BRIOSH PER LA COLAZIONE- fior di latte Fables

Eccomi tornata dalle vacanze, pronta per ricominciare a proporvi delle nuove ricette, ricomincio con un dolce e precisamente la briosh fior di latte del blog Fables de Sucre o briosh per la colazione.

Questa briosh è preparata con il lievito madre; vi ricordo che la ricetta del mio lievito madre la trovate qui.

La briosh per la colazione o fior di latte è un dolce davvero morbido, non molto dolce, per cui lo potete farcire come più vi piace, qui da noi, utilizziamo la nutella..ed è deliziosa.

La cosa interessante è che questa briosh , ha la forma di un fiore costituito da tanti piccoli panini, che potete staccare e gustare.

Ma passiamo adesso agli ingredienti e alla sua preparazione

Fior di latte

Ingredienti:

questa è una dose per due tortiere tonde da 25 cm di diametro

350 gr di manitoba 00

150 gr di farina 00

150 gr di lievito madre

250 gr di latte intero

10 gr di miele

60 gr di tuorlo d’uovo

125 gr di zucchero

vanillina

5 gr di latte magro in polvere (la ricetta lo prevede per dare un aroma più intenso, ma io non avendolo in dispensa non l’ho messo)

100 gr di burro

2 gr di sale

Per lucidare e rifinire:

20 gr di tuorlo d’uovo

20 gr di latte

q.b. di zucchero in granella

fior di latte

Procedimento:

come in tutte le preparazioni con il lievito madre, bisogna prima rinfrescarlo, quindi tenerlo fuori dal frigo per 3-4 ore e poi possiamo usarlo.

Quindi per la preparazione di questo fior di latte, potete utilizzare la planetaria, oppure se non l’avete come nel mio caso, potete impastare a mano, seguendo in entrambi i casi quest’ordine.

Innanzitutto versiamo le farine sulla spianatoia  a fontana e ci adagiamo il lievito; lavorandoli insieme si creerà uno sfarinato.

Sciogliamo il miele nel latte e aggiungiamo al composto, lavorandolo fino a che è bello liscio. Quindi incorporiamo i tuorli, lo zucchero, la vanillina e impastiamo, fino ad ottenere un composto elastico.

A questo punto aggiungiamo il burro a pomata poco per volta.

A questo punto l’impasto deve restare in frigo per un’ora a raffreddare. Quindi a rimettiamo sulla spianatoia, la rilavoriamo un po’ con il tarocco e la riponiamo nuovamente in frigo, anche per 12 ore.

Quindi lo riprendiamo e da questo ricaviamo 14 palline, 7 per ogni tortiera (le tortiere naturalmente vanno imburrate e infarinate).

Aspettiamo che raddoppino quindi mischiamo il tuorlo con il latte, spennelliamo e cospargiamo con granella di zucchero. Inforniamo a 165° per 35 minuti  fino a doratura. Sforniamo e facciamo raffreddare su una gratella.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.