DADO GRANULARE

Il dado granulare era una di quelle ricette che dici sempre “devo farla, devo farla” e poi passa il tempo e non hai fatto un bel niente.

Avevo cominciato il progetto all’inizio dell’inverno con la mia amica Katia del blog Cucinare insieme a te; inizialmente si era pensato di far appassire le verdure utilizzando il termosifone (beh univamo l’utile al dilettevole), ma avendo cominciato con la cipolla, in casa sono cominciate le proteste del marito e dei figli per il cattivo odore che c’era (a me piaceva).

Così il progetto è stato abbandonato; ma un giorno mi sono accorta che non avevo il solito dado a cubetti che uso sempre e allora mi sono messa all’opera.

Sembra così complicato e invece il dado granulare si fa in poco tempo e senza spreco di energie..il lavoro lo faranno il frullatore e il forno.

La colorazione del vs dado granulare dipenderà dalle verdure che utilizzerete; io avevo ad esempio più verdure verdi  e non ho usato pomodoro (me ne sono dimenticata) per cui il mio dado ha assunto quella colorazione.

Ti piacciono le mie ricette, vieni a trovarmi su fbtwitterpinterestGoogle+

dado granulare ricetta del dado granulare, dado fatto in casa ricetta

Dado granulare

Ingredienti:

125 g. di verdure a piacere (sedano, carota, cipolle, zucchine, patate, pomodori)

250 g. sale

erbe aromatiche a piacere

olio evo

Preparazione:

pulite le verdure e tagliatele a tocchetti quindi pesatele e ricavatene 125 g.

Mettetele nel mix e tritatele. Aggiungete un filo di olio, quindi il sale e un mazzetto di erbe aromatiche a piacere (timo, rosmarino, salvia ad esempio).

Continuate a tritare fino a che tutto è ben sminuzzato.

Trasferite il composto su una placca da forno rivestita da carta forno, e mettete in forno a 120° per circa 1 ora.

Man mano che il dado granulare secca, muovetelo un pò affinchè non diventi tutto compatto. Quando è pronto, vi accorgerete che è completamente asciutto, quindi potete o usarlo così o tritarlo ulteriormente per renderlo polvere. Mettete in un barattolo e chiudete.

Per l’utilizzo vi consiglio un cucchiaino nelle vostre pietanze.

Precedente STRUDEL SALATO CON BROCCOLO ROMANO E SCAMORZA AFFUMICATA DI SARA PAPA Successivo CIAMBELLA AL BICCHIERE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.