BACI DI DAMA

Baci di dama, che strano nome per dei biscotti, ma perchè si chiamano così? ho fatto una piccola ricerca è pare che il nome derivi dal fatto che essendo due biscotti accoppiai, sembrano due labbra intente a baciare.

Sono dei biscotti Piemontesi, con un impasto alle mandorle, tra i quali solitamente è racchiusa una ganache al cioccolato; io per renderli appetibili ai miei figli, li ho farciti con la nutella.

Hanno una notevole quantità di burro nell’impasto, che rende questi baci di dama molto friabili; il sentore della mandorla è ben presente e il connubio con la nutella è perfetto.

La particolarità di questi biscotti è che non contengono uova, quindi indicati per gli intolleranti.

Ti piacciono le mie ricette, vieni a trovarmi su fbtwitterpinterestGoogle+

baci di dama, biscotti alle mandorle, biscotti con farina di mandorle, biscotti da te, biscotti

Baci di dama

ingredienti:

200 g. di mandorle bianche

200 g. di zucchero a velo

200 g. di burro

200 g. di farina

1 bustina di vanillina

nutella

Preparazione:

polverizzate le mandorle con lo zucchero a velo, poi unite il burro, la vanillina e la farina,

Impastate, stendete la pasta in uno spessore di 2 cm. e incidetela con un tagliabiscotti di 3 cm di diametro, oppure se non lo avete, formate delle palline da 20 g. circa e collocatele ben distanziate su una placca da forno, rivestita con carta forno.

Cuocete a 160° per circa 10-12 minuti.

Sfornate  e lasciateli raffreddare, quindi prendete un biscotto, farcitelo con un po’ di nutella e accoppiatelo con un altro biscotto, ottenendo così i baci di dama.

 

 

Precedente RISO VENERE CON ZUCCHINE, GAMBERONI E PEPERONI Successivo BACCALA' E RAPE

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.