Crea sito

Gnocchi con bruscandoli o luppolo selvatico

Gli Gnocchi con bruscandoli sono buonissimi, ottimi anche conditi solamente con un filo d’olio, così si assapora meglio il gusto e non viene sovrastato da altri sapori dei condimenti. E’ un piatto tipicamente primaverile quando i bruscandoli, hanno il loro periodo di germogliazione e sono ancora teneri. I bruscandoli sono i germogli del luppolo selvatico, hanno molti nomi in base alla zona. Mi piacciono un sacco le erbe spontanee di campo e in questo periodo cerco sempre di approfittarne per creare dei piatti buonissimi e saporiti. Se vuoi dare un’occhiata puoi trovare altre mie ricette con erbe di campo cliccando qui o altre ricette con gnocchi.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina facebook per rimanere sempre aggiornata sulle mie novità mi trovi anche su Instagram Twitter  Pinterest e Youtube ti puoi anche iscrivere al canale Telegram

Gnocchi con bruscandoli o luppolo selvatico
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 500 g Patate
  • 200 g Farina
  • 100 g Bruscandoli
  • 1 pizzico Sale
  • 1 pizzico Noce moscata

Preparazione

  1. Iniziamo a preparare gli gnocchi con bruscandoli lessando le patate o cuocendole al vapore, vi consiglio di cuocerle al vapore così non assorbono molta acqua e rimangono asciutte e non assorbiranno poi molta farina. Pulire i bruscandoli togliendo le foglie e tenendo solamente la parte superiore e tenera del gambo lavarli con cura.

  2. Versate dell’acqua in un pentolino ed aggiungete i bruscandoli, cuoceteli 5 minuti da quando inizia il bollore. Scolateli e lasciateli nello scolino in modo che eliminino tutta l’acqua in eccesso. Schiacciate le patate con uno schiacciapatate e versatele in una terrina, condirle con il sale e una grattugiata di noce moscata. Tagliate i bruscandoli lessati in precedenza ed unirli alle patate e  mescolare bene in modo da avere un composto omogeneo.

  3. Unire la farina impastare per bene prima con la forchetta e poi con le mani. Mettere l’impasto in una spianatoia infarinata e procedere con la formazione degli gnocchi, formando prima dei serpentini e poi tagliandoli  della dimensione di 1 cm.

  4. Nel frattempo portare a bollore dell’acqua salata in cui cucinerete gli gnocchi di bruscandoli. Quando l’acqua bollirà, versatene pochi alla volta e quando risalgono a galla sono cotti e con l’aiuto di una schiumarola toglierli e condirli secondo i vostri gusti, con un filo d’olio extravergine d’oliva, del burro e salvia, vi consiglio di non usare comunque un condimento troppo saporito che magari sovrasterebbe il sapore degli gnocchi con bruscandoli.

Se vuoi puoi ritornare alla Home e trovare nuove idee per i tuoi piatti

/ 5
Grazie per aver votato!

3 Risposte a “Gnocchi con bruscandoli o luppolo selvatico”

    1. Ciao Luciano, grazie del consiglio, ho preferito lessarli perchè volevo che gli gnocchi sapessero di bruscandoli e non di altri ingredienti, Nel veneziano li usiamo molto in questo periodo e si cerca di non sovrastare mai i sapori. Grazie a presto buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.