Crea sito

Come coltivare germogli in casa

Vi spiego come coltivare germogli in casa, un modo semplice e avrete in pochi giorni dei gustosi germogli di vario tipo, a seconda dei vostri gusti, potrete scegliere ciò che volete coltivare. Nei periodi caldi sono ottimi per creare delle gustose insalate, o per accompagnare dei vostri piatti. Ho iniziato l’anno scorso, e per tutta l’estate mi sono coltivata vari tipi di germogli, in modo da conoscere i vari gusti e i vari tempi di germogliazione. Prima di comprarmi un piccolo germogliatore ho usato uno scolapasta dalla trama stretta e il risultato è stato comunque ottimo, poi quando ho capito che avrei proseguito a coltivarmi i germogli ho acquistato il germogliatore, presso un negozio di prodotti bio, dove acquisto anche le buste dei semi.

Le buste dei semi hanno un costo basso, e la potete usare un paio di volte. Ci sono sostanzialmente due tipi di semi quelli che vanno tenuti a bagno 10 ore in acqua prima di metterli a germogliare e quelli che basta solo 10 minuti. Quelli secondo me più facili da coltivare sono i primi, non ho mai avuto problemi e sono cresciuti sempre rigogliosi. I tempi di crescita variano a seconda del seme, e verrà sempre riportato sulla busta, assieme al tempo di ammollo. Il colore dei germogli varia dal bianco al verde, bianchi se dopo la germinazione sono cresciuti al buio, verdi quindi più ricchi di clorofilla se dopo la germinazione sono cresciuti alla luce.

I germogli, sono una fonte quotidiana di benessere, possono avere un effetto benefico sulla vostra salute, rallentano il processo d’invecchiamento, hanno proprietà antiossidanti e sono ricchi di vitamine e sali minerali. Pensate che le vitamine dei germogli aumentano finoa al 100% rispetto al seme e fino al 1400% rispetto alla pianta.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina facebook

coltivare germogli

 

Come coltivare germogli in casa

coltivare germogliCome vi ho detto prima potete usare anche uno scolapasta, oppure un cestello per la cottura al vapore, per coltivare germogli, la cosa importante è che non rimangano ristagni d’acqua sui semi in modo da evitare muffe. Li potete coprire con uno strofinaccio in modo che prendano poca luce, poi se vedete che vi piacciono potete comprarvi un germogliatore. Ora passo a passo vi dico come procedere, ma è molto facile, la cosa importante è che ogni giorno li bagnate con uno spruzzino. Vi ricordo che i tempi di germogliazione completa sono riportati nella confezione e variano a seconda del tipo di seme usato.

1° giorno : versare i semi in una terrina ricoprirli d’acqua e lasciarli in ammollo per 10-12 ore, comunque leggere il tempo indicato sulla confezione dei semi. Trascorso il tempo, i semi iniziano a gonfiarsi e la buccia iniza a rompersi ( foto 1)

2° giorno: versare i semi sul germogliatore e coprirli, bagnando d’acqua ( foto 2)

Procedere bagnando i semi con lo spruzzino per i prossimi giorni fino ad avere una crescita visibile dei germogli ( foto 3-4)

5° giorno : i germogli sono pronti potete lavarli più volte sotto acqua corrente.

Risciacquare i semi prima di consumarli, in modo de eliminare i prodotti residui della germinazione che a volte di buon sapore.

Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornata sulle mie novità

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Instagram Twitter Google+ Pinterest

Segui il mio canale Youtube e iscriviti

Ti puoi iscrivere al nuovo canale Telegram

Se vuoi puoi ritornare alla Home e trovare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.