Crea sito

RAGU’ DI CINGHIALE

INGREDIENTI

Vino rosso
Sedano
Carota
Cipolla
Bacche di ginepro
Cinghiale
250 gr passata di pomodoro
500 gr brodo vegetale
sale q.b
pepe q.b

PREPARAZIONE

Non ho messo i pesi per un buon motivo, il ragù di cinghiale prevede una lavorazione un po’ elaborata, intanto se la carne vi viene data da un cacciatore, questa carne va messa a bagno nel vino rosso, con al suo interno la costa del sedano una carota ed una cipolla, con qualche bacca di ginepro, va tenuto a bagno una notte, assicuratevi che la carne sia coperta dal vino, il mattino dopo togliete la carne fatela sgocciolare, preparate un trito di 50 gr sedano, 50 gr carota, 50 gr cipolla, su 500 gr di carne, la carne va fatta a cubetti. Preparate il soffritto con olio extravergine d’oliva, una volta pronto aggiungete la carne lasciatela rosolare e sfumate con un bicchiere di vino rosso che avete usato per il cinghiale, a questo punto aggiungete la passata di pomodoro, allungate con il brodo e fate cuocere per almeno 3 ore a fuoco molto basso aggiustate di sale e pepe ed il ragù è pronto.

Se la carne di cinghiale l’acquistate in un supermercato sappiate che non serve lasciarlo a bagno una notte.
Difficoltà alta
Tempo alto
Adatto ai celiaci
Non adatto ai vegani
Non adatto ai vegetariani

CURIOSITA’

Il cinghiale he si trova oggi, è un cinghiale incrociato con il maiale domestico, questo porta ad avere un animale più grosso rispetto alla stazza originaria, ed inoltre porta ad avere anche parti molto più numerosi rispetto all’animale puro.