Crea sito

SPAGHETTI CACIO E PEPE

Gli spaghetti cacio e pepe sono un piatto tipico della tradizione culinaria romana, ma sono anche uno dei primi piatti più famosi. Come suggerisce il nome, gli ingredienti del piatto sono  pepe nero a granuli, formaggio pecorino romano e spaghetti. Bisogna però seguire bene i passaggi per ottenere degli ottimi spaghetti cacio e pepe. È importante consumarli appena impiattati.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone 4 porzioni
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 300 g Spaghetti
  • q.b. Pepe nero in grani
  • 150 g Pecorino romano
  • q.b. Sale
  • q.b. Acqua di cottura

Preparazione

  1. Per preparare gli spaghetti cacio e pepe, bisogna grattugiare il  pecorino.

    Mettete a bollire  l’acqua, salatela e cuocete gli spaghetti.

    Contemporaneamente, versate i grani di pepe interi su un tagliere e  schiacciateli.

    Versate metà dose di pepe schiacciato in una padella antiaderente per farlo tostare mescolandolo con una cucchiaio di legno e sfumandolo con un mestolo di acqua di cottura degli spaghetti.

    Quando gli spaghetti  saranno al dente (tenete da parte l’acqua di cottura)  versateli nella padella con il pepe tostato , aggiungendo se necessario acqua di cottura.

    Continuate a muovere gli spaghetti e mentre si completa la cottura, devono essere al dente, bisogna preparare la crema di pecorino.

    Versate circa metà dose di pecorino grattugiato in una ciotola, aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolate con una forchetta con  energia , aggiungendo  ancora acqua  se necessario.

    Unite la crema di pecorino agli spaghetti.

    Versate  il pecorino che avevate tenuto da parte, mescolate e saltate ancora gli spaghetti.

    Impiattate  gli spaghetti cacio e pepe e gustateli subito .

     

Note

Vi ricordo la mia pagina di FB, QUI  cliccate . Vi aspetto, mi raccomando!

Se avete dubbio contattarmi, cercherò di rispondervi subito.

E ricordate

“Il solo modo per imparare a cucinare è cucinare!”

/ 5
Grazie per aver votato!