Crea sito

Treccine di brioche

Le treccine di brioche sono dolcetti perfetti per la colazione: una soffice pasta brioche, una finta sfogliatura, la lievitazione lenta… non c’è niente di meglio che gustarsi delle brioche calde a colazione… morbide, profumate, golose… per un risveglio speciale!

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10/12 treccine
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 175 gFarina 0
  • 175 gFarina w 400
  • 65 gBurro morbido
  • 1Uovo
  • 150 mlLatte
  • 65 gZucchero
  • 2 cucchiainiEstratto di vaniglia
  • 2 gLievito di birra secco

Per la finta sfogliatura

  • 50 gBurro fuso
  • q.b.Zucchero di canna

Preparazione

  1. Se volete gustare le treccine di brioche calde a colazione dovete procedere seguendo i tempi indicati in ricetta. Se avete fretta aumentate la quantità di lievito.

  2. Nella ciotola dell’impastatrice versare il latte a temperatura ambiente e l’uovo sbattuto poi aggiungere lo zucchero, l’estratto di vaniglia, le farine setacciate e il lievito di birra secco. Avviare l’impastatrice e poi unire il burro morbido un pezzettino per volta. Lavorare l’impasto fino a che non sarà liscio, omogeneo e ben incordato. Trasferirlo in una ciotola leggermente infarinata, coprirlo e lasciarlo lievitare fino al raddoppio. Saranno necessarie circa otto ore (dipende dalla temperatura ambiente: nel caso facesse troppo freddo potete inserire la ciotola nel forno spento con la luce accesa).

  3. Trascorso il tempo di riposo stendere l’impasto su un piano infarinato formando un rettangolo che abbia uno spessore di mezzo centimetro e che sia lungo più o meno 35 x 40 centimetri. Fondere il burro che servirà per la finta sfogliatura.

  4. Spennellare la base del rettangolo per un’altezza di dieci centimetri con il burro fuso e cospargere con lo zucchero di canna. Ripiegare, spennellare di nuovo e ripiegare ancora. Proseguire fino a completare la sfoglia lasciando l’ultimo strato senza farcitura perché semplicemente chiuderà il panetto.

  5. Tagliare il panetto a fette larghe due centimetri. Appiattire leggermente le fette ricavate e tenendo bene le estremità incrociare ogni fetta. Schiacciare un pochino il centro proprio sull’incrocio e praticare due incisioni con un coltello alle estremità.

  6. Disporre le treccine ben distanziate tra loro su una teglia rivestita con carta forno, coprirle con un canovaccio e lasciarle lievitare tutta la notte. Il mattino seguente preriscaldare il forno a 180° e cuocere le treccine per 15/20 minuti o fino a che non saranno dorate. Cospargere con lo zucchero a velo e servire.

Note

Se la ricetta vi è piaciuta seguitemi sulla pagina FACEBOOK lasciando il vostro “mi piace” e per non perdere i miei post attivate le notifiche.

Chi prepara le ricette di Cucina vista mare? Potete leggerlo QUI.

 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.