Torta magica

Torta magica

La torta magica è stata e forse lo è ancora un’altra ricetta tormentone del web. Ma perché quando qualcuno fa una ricetta poi la fanno tutti? E’ riduttivo pensare che si tratti di “copiare” perché la ricetta va di moda in quel momento e perché tutti la cercano … penso che sia più una questione di curiosità … nel mio caso è la ricetta in sé ad incuriosirmi, la voglia di assaggiarla per sentire com’è, la tentazione di mettere in gioco le proprie abilità … A volte il risultato è deludente … non è detto che se tanti sono riusciti riesca anch’io … in cucina in fondo le componenti variabili sono tante … altre volte invece viene fuori un capolavoro e allora hai voglia di condividerlo anche tu … E così nasce la voglia di provare la torta magica … una torta “strana” perché da un unico impasto si crea un dolce con tre strati … il primo ha la consistenza di un budino, al centro c’è una morbida crema al gusto di latte e vaniglia e in cima un morbido pan di spagna. Prepari l’impasto, lo inforni e … aspetti che si compia la “magia”!

Torta magica Cucina vista mare

Ingredienti

4 uova a temperatura ambiente

150 gr di zucchero

1 cucchiaio d’acqua

125 gr di burro

115 gr di farina 00

1 bustina di vanillina o 4 gocce di aroma alla vaniglia

1 pizzico di sale

500 gr di latte intero

4 gocce di limone

1 cestino di more

zucchero a velo

Fondere il burro a bagnomaria o nel microonde e lasciarlo raffreddare. Montare bene i tuorli con lo zucchero. Poi aggiungere il cucchiaio d’acqua e il burro e mescolare ancora. Unire la farina setacciata, la vaniglia e il sale. Incorporare il latte poco alla volta. Si otterrà una pastella abbastanza liquida. Montare a neve gli albumi con le 4 gocce di limone. Incorporare gli albumi alla pastella aggiungendoli a cucchiaiate e in piccole quantità per volta. L’operazione è delicata e un pochino difficoltosa perché gli albumi tenderanno a galleggiare sulla pastella. Ci vorrà una spatola, il classico movimento dal basso verso l’alto e tanta pazienza per non farli smontare! Rivestire uno stampo quadrato di 20 cm per lato (il mio stampo era da 24 cm ma se lo trovate da 20 è meglio) con la carta forno. Versare il composto, decorare con le more (non vi occorrerà l’intero cestino) e cuocere la torta magica in forno caldo a 150° per 45 minuti. Quando la torta è cotta, toglierla dal forno e farla raffreddare bene all’interno dello stampo poi metterla a riposare in frigo per almeno un’ora. Servire la torta magica tagliata a quadretti. Se non amate le more potete anche non utilizzarle e cuocere la torta magica nella sua semplicità. Per questa ricetta ringrazio Simona del blog Lo Spazio di Staxsimo.

Torta magica Cucina vista mareSe la ricetta vi è piaciuta seguite la pagina FACEBOOK lasciando il vostro “mi piace” e per non perdere i miei post attivate le notifiche!

 

18 Risposte a “Torta magica”

    1. Ciao Florinda benvenuta nel blog! Con le gocce di cioccolato io non ho ancora provato, l’impasto è liquido penso che cadano tutte sul fondo… Ma comunque per quanto riguarda il gusto ci stanno sicuramente molto bene!

        1. Ciao Teresa benvenuta nel blog! Hai provato questo trucco sulla torta magica? Perché in genere infarinando le gocce di cioccolata si riesce a non farle scendere a fondo ma l’impasto della torta magica è veramente molto liquido… penso che anche applicando questo sistema vadano a fondo lo stesso. Comunque non ho ancora provato sulla torta magica quindi non posso essere sicura del risultato… la prossima volta che la faccio proverò a utilizzare le gocce di cioccolata infarinandole e vediamo che succede…

  1. Appena fatta con cioccolato fondente a scaglie piccolissime infarinate…stradeliziosa!!
    Le scaglie non sono andate in fondo al composto ma si sono fermate tra lo strato superiore e la crema…
    Buonissima!

    1. Ottimo Djalma! Perfetto! Grazie per l’informazione! Sicuramente la tua esperienza sarà utile agli altri lettori del blog!

    1. Ciao Cinzia benvenuta nel blog! A volte dimentico di specificare… io utilizzo sempre il forno statico per i dolci.

  2. Ciao!! Bellissima questa torta e mi piacerebbe farla. Unica cosa ti chiedo se secondo te, la posso fare sostituendo il lattosio ed il glutine della farina con prodotti similari, ovvero burro di soia, latte di soia e farina senza glutine o farina di riso. Grazie 1000 e complimenti! 🙂

    1. Ciao Marianna! Benvenuta nel blog! Io non ho mai provato a fare la torta con questo genere di prodotti perciò non ti so dire che risultato si possa ottenere. Il mio consiglio è quello di provare a sperimentare… prova a fare la torta applicando le sostituzioni e mi raccomando fammi sapere come è venuta perché di sicuro la tua esperienza sarà utile ad altri lettori del blog!

    1. Grazie a te Rita! Mi raccomando segui l’ordine della ricetta nell’aggiunta degli ingredienti e fai attenzione alla temperatura del forno poiché ogni forno è diverso… In alcune ricette il tempo di cottura si allunga fino a 70 minuti… Qualcuno aggiunge il latte tiepido… Con questa ricetta e il mio forno in 45 minuti era già cotta… e se non dovesse riuscire al primo colpo non ti arrendere… riprova con qualche modifica e vedrai che riuscirai a gustare la tua torta magica!

  3. Come ti rendi conto quando la torta e’ cotta? facendo la prova stecchino viene fuori umido ed e’ normale? sarebbe meglio usare una pirofila di vetro per capire quando e’ cotta?? grazie, oggi provo a farla!

    1. Per capire quando la torta è cotta si può fare la prova stecchino. Se è molto umida si può allungare il tempo di cottura di dieci minuti ma è meglio non esagerare perché la torta ha comunque una consistenza morbida e inoltre il passaggio in frigorifero la rassoda. Per quanto riguarda la teglia il vetro non è proprio l’ideale… però in mancanza d’altro puoi provare ad utilizzarlo. L’unica raccomandazione è di seguire l’ordine di aggiunta degli ingredienti così come indicati in ricetta.

  4. Ciao ma grosso modo come more quante ce ne vuole? Avevo già visto questa ricetta e visto che l’ hai provata anche te e hai provato la sua buona riuscita proverò a farla.

    1. Ciao Delila… se utilizzi uno stampo 20 cm per 20 cm come indicato nella ricetta originale dovrebbero bastare una decina di more… il mio stampo era leggermente più grande e ho utilizzato 15 more.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.