Crea sito

Spezzatino alla birra di farro

Lo spezzatino alla birra di farro con le patate, profumato d’alloro e rosmarino ha un gusto pieno, ricco e corposo, un secondo piatto succulento, sostanzioso, perfetto per le cene in famiglia o con gli amici. E per questo spezzatino alla birra di farro ho scelto una cottura speciale: prima in padella a fiamma viva per rosolare bene la carne, sigillandola per lasciare i succhi all’interno e poi in slow cooker per cinque ore… la carne è così tenera che quasi si scioglie… e poi quella cremina deliziosa… ma siete ancora lì? Dai affettate il pane!

spezzatino alla birra di farro
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Ore
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1Cipolla rossa
  • 800 gManzo per spezzatino
  • 2Carote
  • 200 gPatate
  • 1 fogliaAlloro
  • 1 ramettoRosmarino
  • 250 mlBirra nera al farro
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • q.b.Farina

Strumenti

  • Slow cooker Crock pot

Preparazione

  1. Sbucciare la cipolla e affettarla. Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti. Pelare la carota e tagliarla a cubetti. Ungere i pezzettini di carne con un pochino di olio extravergine d’oliva e infarinarli. Poi scuoterli bene in modo da eliminare l’eccesso. Scaldare in padella qualche cucchiaio d’olio extravergine d’oliva e lasciarvi rosolare la carne in modo che risulti dorata. Regolare di sale e pepe. Sfumare con la birra al farro e lasciarla evaporare un paio di minuti. Trasferire nella slow cooker le verdure preparate e salarle. Aggiungere la carne con tutto il suo sugo. Chiudere la slow cooker con il suo coperchio e avviarla su HIGH per cinque ore. Al termine della cottura la slow cooker manterrà lo spezzatino in caldo per sei ore.

Note

Quando si prepara una ricetta tradizionale con la slow cooker bisogna fare attenzione a non inserire troppi liquidi che sono di nettamente inferiori a quelli che occorrerebbero per una cottura un pentola. La birra però ci vuole… si deve sentire… perciò se dovesse restare troppo liquido a fine cottura (nel mio caso era nella giusta quantità) lo si può ridurre togliendo il coperchio e lasciando proseguire la cottura su HIGH ancora per un’ora.

Se non conoscete la slow cooker ne ho parlato QUI.

Non fatevi impressionare dai tempi di cottura: i consumi sono veramente minimi e in genere io la utilizzo quando ho ospiti a cena in modo che mentre lei cuoce una delle portate io mi dedico al resto del menù o se sono fuori tutto il giorno così che al ritorno la cena è pronta e calda.

La pagina FACEBOOK dedicata alle ricette con la slow cooker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.