Risotto speck e puzzone di Moena

Il risotto speck e puzzone di Moena è una di quelle idee che mi sono portata a casa dalle vacanze. Di solito quando andiamo in montagna preferiamo soggiornare in appartamento perché non abbiamo vincoli d’orario. Non mi piace l’idea di dover rispettare un orario per la colazione, per il pranzo o per la cena e non mi piace neppure l’idea di un trattamento di mezza pensione perché mi costringe poi a dovermi ingegnare per forza per il pasto non incluso. Non mi piace l’idea di dovermi alzare entro un certo orario per lasciare la camera in modo che possano entrare a rifarla. No! Gli obblighi di orario in vacanza non mi piacciono. Con l’appartamento posso organizzarmi come mi va giorno per giorno, possiamo pranzare a casa, preparare dei panini se stiamo fuori in escursione tutto il giorno o scegliere di andare al ristorante per assaggiare le specialità locali. Ma naturalmente se vado al ristorante non posso ordinare tutto il menù… scelgo sempre la portata che mi incuriosisce di più e prendo appunti per provare a realizzare io qualche ricetta una volta tornata a casa carica di prodotti tipici. E così ecco il risotto speck e puzzone di Moena, un piatto cremoso molto saporito… lo so, questo formaggio “puzza” come non ce ne sono altri ma vi assicuro che vale la pena provarlo!

risotto speck e puzzone di Moena
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 160 gRiso Carnaroli (Io integrale cottura dieci minuti)
  • 1Cipolla
  • 2 cucchiaiParmigiano Reggiano DOP (Grattugiato)
  • 100 gPuzzone di Moena
  • 50 gSpeck a listarelle
  • q.b.Rosmarino
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 150 mlVino bianco

Preparazione

  1. Affettare sottilmente la cipolla e lasciarla insaporire un paio di minuti nell’olio in una casseruola adatta alla cottura del risotto. Unire lo speck e farlo rosolare. Aggiungere il riso e lasciarlo tostare qualche minuto a fiamma viva poi sfumare con il vino bianco e iniziare la cottura aggiungendo il brodo caldo poco alla volta. Regolare di sale e proseguire la cottura per quindici/diciotto minuti (controllate il tempo indicato sulla confezione del riso). A cottura ultimata togliere il risotto dal fuoco e mantecare con il puzzone di Moena. A piacere potete aggiungere il parmigiano e del rosmarino tritato finemente. Mescolare bene e servire immediatamente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.