Pane di farro e timo

Il pane di farro e timo è un pane semplice, classico, leggermente aromatizzato e profumato al timo, un pane di quelli che sa di pane. A me piace fare il pane in casa, amo soprattutto quelli senza impasto, il pane che “canta” ma a volte anch’io non riesco e allora lo compro e ogni volta resto delusa. Arriva a casa con la crosta scrocchiarella e la mollica soffice e il giorno dopo è buono solo per fare il pangrattato. E allora anche se qualche volta, almeno in estate vorrei risparmiare di accendere il forno, no, non si può, il pane preferisco farlo io. Per questo pane di farro e timo ho scelto la farina di farro che adoro, abbinata alla farina tipo 1, una farina buona, delicata, una farina che sa di pane e poi ho aspettato con pazienza la lievitazione e ho atteso che la cucina profumasse di pane caldo appena sfornato.

Da non perdere

Pane di farro e timo Cucina vista mare
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo9 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni1 pagnotta
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Il malto diastasico negli impasti serve a nutrire i lieviti, contribuire a formare una crosta colorata e saporita e favorire lo sviluppo del pane in cottura. Non è fondamentale per la riuscita della ricetta ma se lo trovate aggiungetelo.

300 ml acqua
400 g farina tipo 1
100 g farro
5 g lievito di birra fresco
4 g malto diastasico in polvere
8 g sale
4 g timo essiccato

Strumenti

Passaggi

Aromatizzare l’acqua: scaldarla in microonde o in un pentolino senza farla bollire e mettere in infusione al suo interno il timo essiccato. Lasciar riposare a temperatura ambiente fino a che non raffredda completamente. Filtrare l’acqua, trasferirla in planetaria con il lievito e iniziare a mescolare utilizzando il gancio. Aggiungere le farine e il malto, continuare a impastare per dieci minuti a velocità media. Quando l’impasto sarà ben incordato e liscio aggiungere il sale e impastare ancora per altri tre minuti circa. Trasferire l’impasto all’interno di una ciotola, coprirlo (io utilizzo i comodissimi coperchi in tessuto riutilizzabili) e tenerlo a temperatura ambiente per un’ora poi trasferirlo in frigorifero per 6 ore. Trascorso il tempo di riposo tirare fuori l’impasto dal frigorifero, formare una pagnotta e inserirla all’interno del cestino di lievitazione ben infarinato. Coprire e lasciar lievitare per un paio d’ore o fino a che l’impasto non sarà raddoppiato di volume. Rovesciare la pagnotta su una teglia rivestita con carta forno o con i tappetini o i fogli riutilizzabili). Incidere il pane in superficie con l’apposito taglierino e cuocere in forno preriscaldato a 200 °C per quindici minuti poi abbassare la temperatura a 180 °C e cuocere per altri 25/30 minuti. Una volta cotto lasciarlo lievitare su una gratella.

Pane di farro e timo Cucina vista mare

Note

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Trovate il malto diastasico nei supermercati più forniti in confezioni da quattro bustine vicino al lievito. 

Fonte della ricetta Facile con gusto maggio 2022.

Se la ricetta vi è piaciuta venite a trovarmi sulla pagina FACEBOOK: lasciando il vostro “mi piace” e attivando le notifiche potrete restare aggiornati con l’uscita delle nuove ricette! Vi aspetto con tante idee per la vostra tavola! Se preferite trovate su INSTAGRAM la galleria con le mie foto! Vi ricordo che sono anche su PINTEREST e su TWITTER!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.