Profiteroles al cioccolato

Profiteroles al cioccolato

Il profiteroles al cioccolato è una vera delizia: bignè farciti con crema pasticcera, crema chantilly o panna, disposti a “croquembouche” cioè “a montagnola” e ricoperti da una golosa colata di cioccolato. Lo prepariamo?

Profiteroles al cioccolato Cucina vista mare

Ingredienti

bigné

crema diplomatica

150 ml di panna fresca

Per la glassa al cioccolato

190 g di latte

40 g di cacao

95 g di zucchero

30 g di amido di riso

50 ml di acqua

25 g di zucchero

Preparare la pasta choux seguendo le indicazioni che trovate QUI (con la dose indicata in ricetta si ottengono circa 40 bigné). Trasferire la pasta choux all’interno di una tasca da pasticceria con bocchetta liscia scaldare il forno a modalità ventilata tra 190° e 200°. Rivestire una teglia con carta forno. Tenendo la tasca in verticale sulla placca far fuoriuscire dei mucchietti di impasto esercitando una leggera pressione e staccando in maniera decisa la bocchetta dal composto. Quando il forno avrà raggiunto i 200° spegnerlo e infornare i bignè per dieci minuti. Riaccendere il forno sempre in modalità ventilata, portarlo a 170° e continuare la cottura per 15 minuti circa. Lasciar raffreddare i bignè all’interno del forno con lo sportello leggermente aperto. Preparare la crema diplomatica secondo le indicazioni che trovate QUI. Utilizzando una siringa per pasticceria o la sacca da pasticceria con bocchetta da bignè riempire i bignè con la crema. Preparare la glassa al cioccolato: sciogliere l’amido in poco latte. Nel resto del latte a temperatura ambiente mescolare il cacao setacciato e lo zucchero. Scaldare sul fuoco il latte con il cacao poi aggiungere l’amido e far addensare la crema di cioccolato. In un pentolino mescolare l’acqua con lo zucchero e scaldarlo sul fuoco in modo da ottenere uno sciroppo. A freddo unire lo sciroppo alla crema di cioccolato per ottenere un composto fluido ma ben sostenuto. Sporcare la base di un vassoio con il cioccolato. Tuffare i bignè nella glassa. Posizionarli a torretta sul vassoio. Poi a cucchiaiate lasciar scivolare ancora un po’ di cioccolato sul profiteroles. Riporre il profiteroles in frigorifero. Montare la panna fresca, trasferirla nella sacca da pasticceria con bocchetta rigata e decorare il dolce con ciuffi di panna montata. Far riposare in frigo un paio d’ore e il vostro profiteroles al cioccolato sarà pronto da essere gustato!

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK!

Curiosità

Ecco un classico della pasticceria francese ma con lo zampino italiano! Caterina De’ Medici sposa di Enrico II di Francia portò con sé uno dei suoi chef italiani perché desiderava conservare le sue abitudini e le ricette della sua terra d’origine. Popelini (lo chef) nel 1540 ideò la pasta choux base essenziale per realizzare il profiteroles. Pare che il nome “profiteroles” derivi da “profiter” e “ole” inteso come diminutivo quindi “piccolo profitto”. La servitù infatti veniva pagata con piccoli pezzi di carne e pane raffermo. E sembra che il profiteroles nasca salato: palline di pane secco ripieno di tartufo e carne di cervo, cotto sotto le ceneri che poi veniva mangiato in brodo. Per le informazioni QUI.

2 Risposte a “Profiteroles al cioccolato”

  1. Che delizia!! appena ho un pochino di tempo…li farò! Li adoro ma mai provato a farli.
    Ho tentato con i bignè, altro procedimento dal tuo, tutto bene ma non li ho lasciati raffreddare in forno e si sono letteralmente appiattiti. una tristezza.
    Il forno lo apro un po’ fin da subito una volta spento o dopo?

    1. Ciao! Lo so non è semplice fare i bignè. Più che altro è la cottura nel forno di casa che non corrisponde a quella dei forni di pasticceria. Il forno va aperto subito dopo averlo spento. E vanno lasciati all’interno perché tirati fuori subito assorbono l’umido e si ammorbidiscono. E’ successo anche a me un paio di volte. Vedrai che con qualche prova verranno perfetti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.