Crea sito

Pizza lievitata abruzzese

La pizza lievitata abruzzese è una ricetta antica, uno di quei dolci dei quali ho memoria da sempre, immancabile sulla tavola delle colazioni primaverili. La ricetta originale? E chi lo sa… ogni famiglia ha la sua, c’è quella a lunga lievitazione e quella veloce, c’è la versione ricca con canditi e uvetta e quella povera con i soli semi di anice… ma oggi se ne trovano pure con le gocce di cioccolato. La mia com’è? Povera e veloce… anche se io sono da lunghe lievitazioni la mia mamma è un po’ più spiccia dunque la sua pizza lievitata abruzzese è pronta in un pomeriggio. Da chi abbia avuto la ricetta non lo so ma è proprio come piace a me… semplice, soffice, profumata di ricordi…

pizza lievitata abruzzese
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore 50 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni1 pizza lievitata
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

Per il lievitino

  • 130 mlacqua tiepida
  • 1 cucchiaiozucchero
  • 130 gfarina 0
  • 7 glievito di birra secco

Per l’impasto

  • 50 mllatte tiepido
  • 150 gzucchero
  • 1uovo
  • 60 mlolio di semi
  • 400 gfarina
  • 1 cucchiaiosemi di anice

Per lucidare

  • 1 cucchiaiozucchero
  • 1 cucchiaioacqua

Strumenti

  • Pirottino in carta da 1 chilo

Preparazione

  1. Preparare il lievitino: in una ciotola mescolare l’acqua con il lievito, aggiungere lo zucchero e infine la farina. Amalgamare bene tutto, coprire la ciotola e lasciar riposare per quindici/venti minuti.

    Trascorso il tempo di riposo unire al lievitino il latte, lo zucchero, l’uovo sbattuto, l’olio e metà della farina, l’anice (se volete anche 100 grammi di canditi e 50 grammi di uvetta) e la farina rimasta. Amalgamare gli ingredienti poi trasferire l’impasto sul piano di lavoro e lavorare a mano fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Formare una palla, riporla all’interno di una ciotola unta d’olio, coprirla e lasciarla lievitare per due ore.

    Riprendere il panetto trasferirlo sul piano di lavoro e procedere con una serie di pieghe a libro o laterali (QUI trovate il tutorial). Formare di nuovo una palla, sistemarla nel pirottino, coprirla e lasciarla lievitare per un’ora e mezza.

    Preriscaldare il forno a 180 °C e cuocere per 35 minuti. Prima di tirarla fuori ricordatevi la prova stecchino perché ogni forno è diverso.

    Lucidare il dolce: sciogliere il cucchiaio di zucchero nel cucchiaio di acqua calda e spennellare la pizza lievitata ancora bollente appena uscita dal forno.

    Lasciate riposare la pizza lievitata abruzzese tutta la notte: potrete tagliarla il mattino seguente. Non tagliatela prima! E’ fondamentale il riposo o rischiate di vanificare il lavoro.

Note

I tempi di riposo indicati in ricetta si riferiscono a quelli necessari alla lievitazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.