Pasta maker cosa ne penso

Pasta maker cosa ne penso

Pasta maker cosa ne penso: a casa mia fare la pasta fresca è sempre stata una tradizione: le nonne impastavano, la mamma impasta… da sempre ho visto fare la pasta… sulla spianatoia di legno, stesa col mattarello e tagliata col coltello… da bambina ero affascinata e restavo incantata a guardare quelle sapienti mani che piegavano la sfoglia come fosse un lenzuolo e poi tagliavano le tagliatelle a mano con coltello… e mi stupivo perché erano tutte uguali, nonostante la velocità, erano tutte della stessa misura… E io? L’impasto lo faccio a mano, qualche volta se ho fretta nell’impastatrice e utilizzo per sfogliare la macchina per la pasta. Ho pure le trafile in corredo all’impastatrice e mai avrei pensato di acquistare un’altra macchina per la pasta… ma regalo dei suoceri è arrivata nella mia cucina pasta maker di Philips: cosa ne penso?

Pasta maker cosa ne penso Cucina vista mare

Sono stata subito conquistata da pasta maker: la mia è il modello HR2358/12 nel colore grigio/argento, è dotata di bilancia incorporata e otto dischi (fettuccine, tagliatelle, pappardelle, capelli d’angelo, spaghetti, spaghetti grossi, rigatoni, lasagne). A parte ho acquistato le trafile per le conchiglie e i paccheri e trovate anche quelle per i biscotti.

Preparare la pasta è semplicissimo: si apre il coperchio, si inserisce la farina, si chiude, si avvia, si aggiunge il liquido e dopo tre minuti inizia ad uscire la pasta nel formato scelto. Giusto il tempo in cui bolle l’acqua la pasta è già pronta.

Si può preparare la pasta all’uovo o solo con acqua e farina e si può utilizzare qualsiasi tipo di farina, si può fare un impasto semplice o colorato aggiungendo al posto dell’acqua gli estratti di verdura.

Da quando pasta maker è entrata in casa mia (circa un paio di mesi) l’ho utilizzata tutti i giorni… letteralmente tutti i giorni… non lo dico tanto per dire… ho provato tante combinazioni diverse per l’impasto e tutte le trafile… dovreste vedere come fa la sfoglia per lasagne (dalla quale potete ricavare pure maltagliati o utilizzarla per fare tortellini e ravioli).

Si ma per pulirla? Lo so che ve lo state chiedendo… niente di più semplice: si smonta tutta e va in lavastoviglie (eccetto naturalmente il corpo macchina che comunque basta passare con uno strofinaccio leggermente inumidito) ma io preferisco lavare a mano i 4 componenti che vanno lavati, ci vuole davvero poco.

E la pasta che resta all’interno delle trafile? Ci sono gli appositi pulisci trafile ma basta lasciarla seccare appena appena e viene via in un momento.

La pasta com’è? Per i miei gusti è ottima: non troppo sottile e non troppo spessa. Per chi ama la pasta particolarmente sottile forse questa potrebbe risultare troppo spessa. Per noi in famiglia e per tutti quelli che fino ad ora l’hanno assaggiata è promossa. Ma dipende un po’ dai vostri gusti.

Insomma se non sono stata abbastanza chiara ve lo ripeto: io adoro pasta maker!

Disclaimer: tutti i prodotti mostrati e recensiti in questo blog riflettono la mia personale e trasparente opinione. Non sono stata ricompensata in alcuna maniera dalla casa produttrice. Ho liberamente acquistato questo prodotto online. QUI trovate l’ultimo modello di questa macchina.

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.