Panini pomodoro e origano

I panini pomodoro e origano sono soffici, saporiti, profumati, sono deliziosi gustati da soli perché già “conditi” e sono ottimi serviti come aperitivo farciti con i vostri formaggi preferiti… una ricetta sfiziosa perfetta anche per feste e buffet!

 

  • Preparazione: I tempi di riposo + 20 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12 panini da sessanta grammi
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 200 g Farina sette cereali per pane
  • 250 g Farina 0
  • 220 ml Acqua
  • 20 ml Olio extravergine d'oliva
  • 8 g Sale
  • 2 cucchiai Concentrato di pomodoro
  • q.b. Origano
  • 12 g Lievito di birra fresco

Preparazione

  1. Nella ciotola dell’impastatrice versare 200 millilitri di acqua, l’olio e il sale. Aggiungere le farine, il concentrato di pomodoro, l’origano (per la quantità dipende un po’ dai gusti: io ne ho aggiunte due prese dal mio vasetto di origano secco) e il lievito di birra sbriciolato. Iniziare ad impastare e se occorre aggiungere l’acqua rimasta. Lavorare il composto fino ad ottenere un bel panetto liscio ed incordato. Poi trasferirlo all’interno di una ciotola, coprirlo e lasciarlo lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio. Ci vorranno circa due ore. Trascorso il tempo di riposo sgonfiare l’impasto e dividerlo in panetti da sessanta grammi (otterrete 12 o 13 panetti). Formare delle palline e sistemarle su una teglia rivestita con carta forno. Coprire i panini e lasciarli lievitare al raddoppio (circa un’ora). Cuocere i panini pomodoro e origano in forno preriscaldato a 200 °C per venti minuti. Una volta cotti sfornarli e lasciarli raffreddare prima di consumarli.

     

Note

Per la ricetta dei panini al latte QUI.

Panini all’olio d’oliva.

Mini panini colorati.

Pizzette da buffet.

Pizzette di pasta sfoglia.

Se la ricetta vi è piaciuta venite a trovarmi sulla pagina FACEBOOK: lasciando il vostro “mi piace” e attivando le notifiche potrete restare aggiornati con l’uscita delle nuove ricette. Vi aspetto con tante idee per la vostra tavola!

Chi prepara le ricette di Cucina vista mare? Potete leggerlo QUI. Siete curiosi di sapere perché il mio blog si chiama Cucina vista mare? Ve lo racconto QUI.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.