Crea sito

Pane integrale Senatore Cappelli

Pane integrale Senatore Cappelli

Sul pane integrale Senatore Cappelli c’è ancora molto da lavorare … la semola integrale Senatore Cappelli non è facile da trattare … è uno sfarinato grezzo e sabbioso che crea un impasto sodo e compatto, resistente alla lievitazione … perciò se si decide di utilizzare solo semola Senatore Cappelli non è facile riuscire ad ottenere un buon pane … E il mio qualche problema l’ha sicuramente avuto. Pur avendo seguito alla lettera la ricetta il pane integrale Senatore Cappelli è risultato all’interno un po’ “chiuso”, umido e pesante. Da cosa dipende? Sicuramente in parte da come è stata trattata la farina: di solito quando si utilizza una farina come questa è necessario procedere all’autolisi cioè la farina va idratata con una parte dell’acqua prevista in ricetta e lasciata riposare un paio d’ore prima di farne un impasto. Poi molto probabilmente la lievitazione non è stata sufficiente: la semola integrale è più pesante perciò l’impasto richiede una maturazione maggiore. E chissà magari anche la temperatura del forno, l’insufficienza di vapore e umidità all’interno del forno che consente di evitare la formazione immediata della crosta in modo da avere una crescita migliore hanno influito sull’esito della ricetta. Per preparare il pane integrale Senatore Cappelli mi sono limitata e seguire la ricetta ma ovviamente non tutte le ricette sono giuste o per lo meno non tutte sono giuste per tutti … le ricette vanno provate, sperimentate, adattate, aggiustate e corrette … ecco perché mi piace condividere con voi anche gli errori … Ricordate sempre che se una ricetta non viene bene non vuol dire che è sbagliata (anche se qualche volta c’è pure questa possibilità) ma analizzate il risultato e cercate di capire cosa non è andato per il verso giusto, apportate qualche modifica e ricominciate da capo … la prossima volta andrà meglio.

Pane integrale Senatore Cappelli Cucina vista mare

Ingredienti

100 gr di pasta madre rinfrescata da 4/5 ore

300 ml di acqua

450 gr di farina integrale Senatore Cappelli

1 cucchiaino di sale

Sciogliere la pasta madre nell’acqua, aggiungere 300 gr di farina, mescolare con un cucchiaio e far riposare per un’ora. Trascorsa l’ora quando la farina avrà assorbito l’acqua aggiungere la farina rimasta e il sale. Impastare delicatamente a mano, tenendo l’impasto morbido e appiccicoso. Formare una palla e lasciarla lievitare cinque ore. Fare un giro di pieghe (QUI per vedere come fare) e porre a lievitare in un cestino da lievitazione per due ore. Scaldare il forno a 250° con un pentolino di acqua all’interno. Quando il forno ha raggiunto la temperatura rovesciare il pane sulla teglia, abbassare la temperatura a 230° e lasciar cuocere per 10 minuti poi continuare la cottura a 200° per 25 minuti. Far raffreddare il pane su una gratella prima di tagliarlo a fette.

Pane integrale Senatore Cappelli Cucina vista mare

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK con tante nuove ricette e idee per la vostra cucina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.