Crea sito

Mini panini al sesamo

Mini panini al sesamo

Quando la voglia d’impastare chiama … Tiro fuori il mio quaderno di appunti, il ricettario della nonna, due o tre volumi dalla mia libreria da cucina, scelgo la ricetta della quale considero le varianti possibili e comincio ad annotare qualche idea. Poi passo a controllare gli ingredienti che ci sono in dispensa e quelli che invece mancano. E piano piano la ricetta prende forma … Quella di oggi sono i mini panini al sesamo da utilizzare nel cestino del pane per accompagnare ogni pietanza, da farcire con piccoli hamburger di carne, con salumi e formaggi per una festa tra amici, una cena in piedi o un buffet. I mini panini al sesamo, leggermente croccanti fuori e morbidi all’interno, soffici, delicati, profumati e appena un po’ dolci sono una delizia. E per metterli in forma basta usare la teglia per i muffin!

Mini panini al sesamo Cucina vista mare

Ingredienti per circa 36 mini panini

450 gr di farina

50 gr di zucchero

300 gr di lievito madre

1 uovo

30 ml di olio extravergine d’oliva

220 ml di acqua

12 gr di sale

Per la decorazione

1 uovo

1 cucchiaio d’acqua

semi di sesamo

Impastare tutti gli ingredienti formando un bel panetto liscio e porlo a lievitare coperto e al caldo per almeno sei ore. Imburrare gli stampini da muffin. Dividere l’impasto in 36 piccole palline del peso di circa 40 gr ciascuna e sistemarle all’interno degli stampini. Far lievitare ancora al caldo per altre quattro ore. Accendere il forno a 180°. Sbattere l’uovo con l’acqua e spennellare delicatamente i panini, decorare con i semi di sesamo. Infornare per 12/15 minuti (dipende dal forno). Se non avete il lievito madre potete preparare questi panini sostituendolo con una bustina di lievito di birra secco. In tal caso i tempi di lievitazione saranno molto più brevi: due ore la prima lievitazione, un’ora la seconda. E diminuirà anche la quantità di panini che riuscirete ad ottenere.

Seguite le mie ricette sulla pagina FACEBOOK

Curiosità

I semi di sesamo sono probabilmente il più antico condimento conosciuto. Ci sono infatti riferimenti a questa pianta in tavolette d’argilla sumeriche, i babilonesi la usavano per ricavare vino e alcool, usavano il suo olio per cuocere i cibi e preparare cosmetici. Gli egiziani lo usavano come farmaco. La pianta ha fiori di colore violaceo con striature bianche e produce piccoli frutti che una volta giunti a maturazione si aprono spontaneamente lasciando cadere i semi. I semi di sesamo sono molto nutrienti ed energetici, contengono omega-3, calcio, vitamina B6, sali minerali (fosforo, magnesio, potassio, selenio, zinco). Arricchiscono i nostri piatti e ci fanno bene!

6 Risposte a “Mini panini al sesamo”

    1. Ciao Alice l’uovo è caratteristica di questo tipo di impasto… puoi provare a sostituirlo con una patata media lessata e schiacciata in modo da mantenere la sofficità. Cambierà un po’ il gusto ma avrai ugualmente i tuoi panini.

  1. Ciao, che tipo di pasta madre utilizzi? Io di solito faccio il pane con pm e utilizzo il sistema della “biga”, in questo caso i 300 g di pm li prenderei dal lievito rinfrescato, giusto? Grazie, Alessia

    1. Ciao Alessia. Io utilizzo una pasta madre solida. Per questa ricetta puoi rinfrescare la pasta madre, prelevare la grammatura di cui hai bisogno e tenerla a temperatura ambiente fino a che non raddoppia di volume e poi preparare l’impasto. Generalmente utilizzo la biga solo quando è specificamente richiesto dalla ricetta ma se ti trovi bene puoi fare anche questo passaggio. Se hai più tempo per la lievitazione dei panini puoi anche utilizzare una quantità inferiore di pasta madre. Visto che utilizzi la pasta madre senz’altro sai che una maggiore quantità aiuta a lievitare più in fretta mentre con meno quantità i tempi si allungano. Perciò puoi scegliere come adattare la ricetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.